F1 Azerbaigian, Leclerc: «Mercedes forte, ma non è una catastrofe»
© EPA
Formula 1
0

F1 Azerbaigian, Leclerc: «Mercedes forte, ma non è una catastrofe»

Il pilota Ferrari parla dopo la gara di Baku: «Non so se avrei potuto fermarmi prima ai box, devo capire»

BAKU - «Non so se avrei potuto fermarmi prima ai box, ma ho perso tanto tempo facendomi superare da Hamilton, Bottas e Vettel. Sicuramente ci sarà una ragione e devo capire il perché». Lo ha dichiarato Charles Leclerc al termine del Gran Premio d'Azerbaijan, quarta tappa del Mondiale 2019 di Formula 1. Quinta posizione in rimonta per il pilota monegasco della Ferrari che chiude una buona gara dopo esser partito dall'ottava casella in griglia di partenza.

NESSUNA CATASTROFE «La cosa positiva di quest'oggi è il passo gara. Ieri a parte il mio errore in qualifica il passo era molto buono, avevamo la pole tra le mani - ha sottolineato Leclerc - Non dobbiamo dimenticare questo anche se la Mercedes è andata molto forte in gara. Dobbiamo lavorare ma non è di certo una catastrofe».

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola