F1 Azerbaigian, Binotto: «Ci siamo complicati la vita»
© Getty Images
Formula 1
0

F1 Azerbaigian, Binotto: «Ci siamo complicati la vita»

Il team principal della Ferrari parla dopo la gara di Baku: «Dobbiamo capire i punti deboli e migliorare»

BAKU - «La Mercedes è forte, non è una sorpresa e lo sapevamo. Non erano però queste le aspettative, in qualifica potevamo fare meglio. Ci siamo complicati la vita, partendo dietro». Così Mattia Binotto, team principal della Ferrari, commenta quanto avvenuto nel Gran Premio di Azerbaigian. «Essere davanti aiuta per l'utilizzo delle gomme. Si è visto anche nella difficoltà di Hamilton nell'attaccare Bottas - aggiunge - In fondo loro sono stati veloci, noi non abbiamo mai avuto il ritmo anche con Vettel. Dobbiamo capire i punti deboli e migliorare. Dobbiamo cercare di andare oltre, magari essere più aggressivi nello sviluppo», dichiara ancora Binotto.

SPIRITO BUONO Sulla gara di Leclerc, Binotto dice: «Leclerc ha fatto una bella gara, anche perdendo posizioni in partenza poi ha fatto un buon recupero. Lo spirito è buono, positivo. Abbiamo voglia di far bene e questa è la ricetta. Speravamo di essere più competitivi ma restano ancora tante gare per dimostrare il nostro valore - conclude Binotto - Ci sentiamo ancora in lotta per il Mondiale, non facciamo calcoli ma ora pensiamo gara dopo gara per noi stessi e per tutti i tifosi. Anche i piloti se lo meritano».

F1, a Baku ancora doppietta Mercedes. Vettel 3°

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola