F1, si pensa a Miami per il futuro
© Getty Images
Formula 1
0

F1, si pensa a Miami per il futuro

C'è un progetto a lungo termine per aggiungere una seconda tappa statunitense al calendario, ma bisogna trovare l'area giusta per la gara

ROMA - La Formula 1 guarda sempre con maggiore interesse alla possibilità di disputare un secondo Gp negli Stati Uniti, per la precisione a Miami. Lo ha spiegato in un'intervista all'ESPN Chloe Targett-Adams direttrice della F1 per le promozioni e le relazioni commerciali. "Stiamo lavorando su un progetto a lungo termine - ha detto - perché siamo fermamente convinti delle potenzialità di Miami, una città viva, emozionante. Sarebbe l'ideale da inserire in  calendario".

F1, Binotto conferma Vettel per il 2020

Problemi di location

L'ostacolo più difficile da superare sarà trovare una location adatta per ospitare il Gp, che nelle intenzioni dovrebbe essere una gara cittadina: "È difficile far combaciare gli interessi degli investitori con quelli della comunità. Bisogna trovare il giusto compromesso che riduca al minimo i disagi per gli abitanti delle zone interessate".

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

In edicola