Jean Todt:
© LAPRESSE
Formula 1
0

Jean Todt: "Vorrei una F1 con meno tecnologia"

Al presidente della FIA piacerebbe ridurre l'impatto della tecnologia nelle gare, così da renderle più imprevedibili e spettacolari

ROMA - Una F1 meno tecnologica, ma più imprevedibile e spettacolare per i fans. È quello che auspica il presidente della FIA, Jean Todt che si pronuncia innanzitutto favorevole alla reintroduzione del rifornimento in gara: "Se tutti si lamentano del fatto che all'inizio le monoposto sono troppo pesanti, allora perché non reintrodurlo". Più in generale, però, l'idea dell'ex dirigente della Ferrari è che una minore componente tecnologica nelle monoposto darebbe luogo a uno spettacolo più godibile.

F1, Silverstone: Hamilton vince, secondo Bottas e terzo Leclerc

Via la telemetria

"Dobbiamo rendere più difficile la vita ai piloti perché è dai loro sbagli che nascono le belle gare e i bei campionati - ha affermato - bisogna fare una lista degli aiuti tecnologici che hanno a disposizione e capire quali eliminare. Sono convinto che, ad esempio, bisognerebbe abolire la telemetria, non ha senso che ci siano 50 persone pronte a dire a un singolo pilota cosa sta succedendo in pista".

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

In edicola