Leclerc sogna in grande:
© ANSA
Formula 1
0

Leclerc sogna in grande: "Voglio vincere il Mondiale"

Il monegasco, reduce dalle due vittorie di fila in Belgio e in Italia, fissa il nuovo obiettivo: iscrivere il proprio nome nell'albo dei campioni

ROMA - "Prima il mio sogno era la Formula 1, poi la Ferrari, poi vincere una gara. Adesso manca il Mondiale ed è il mio prossimo obiettivo". Charles Leclerc ha le idee chiare per il futuro. Dopo aver stupito il mondo intero con le due vittorie di fila tra Belgio e Italia, il pilota monegasco della Ferrari non ha intenzione di fermarsi e inevitabilmente l'obiettivo per i prossimi anni è quello di iscrivere il proprio nome nell'albo dei campioni. Leclerc, nato nel Principato di Monaco, ha legato la propria vita all'Italia e per sentirsi ancor più italiano ha imparato in fretta l'Inno di Mameli per festeggiare al meglio le vittorie con il proprio team: "Ho studiato in macchina l'Inno di Mameli, a Spa per diverse ragioni non è andata molto bene - ha spiegato il monegasco in un'intervista al TG1 - Ma a Monza invece sono riuscito a cantarlo per festeggiare appieno una domenica da sogno".

Leclerc sogna in grande: "Voglio vincere il Mondiale"
© LAPRESSE

Freddezza e lucidità mentale

Ciò che più ha colpi gli appassionati e gli addetti al lavoro è stata la freddezza e la lucidità mentale mostrata da Leclerc nel Gran Premio d'Italia. Oltre 50 giri con le due Mercedes alle spalle pronte a sfruttare qualsiasi difficoltà del monegasco che, da leader incontrastato, non ha concesso alcuna opportunità a Hamilton e Bottas: "Qualche anno fa se arrivavo secondo mi deprimevo tantissimo - ha rivelato Leclerc - Adesso dopo aver lavorato sull'aspetto mentale riesco ad essere più freddo e lucido".

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola