F1, i team pronti a rifiutare gli pneumatici 2020
© AP
Formula 1
0

F1, i team pronti a rifiutare gli pneumatici 2020

Dopo i test nelle libere di Austin, i feedback dei piloti sono stati estremamente negativi, di qui l'alzata di scudi dei team principal. "Se il livello è questo, resteremo con gli pneumatici attuali"

ROMA - Potrebbe esserci un clamoroso colpo di scena nel prossimo mondiale di Formula 1. Le scuderie potrebbero decidere di non utilizzare gli pneumatici sviluppati dalla Pirelli per il 2020. È quanto trapela dalle indiscrezioni raccolte dal magazine Autosport, subito dopo il Gp del Messico, dove le scuderie hanno provato alcuni set di gomme 2020 nelle libere del venerdì. A sentire alcuni team principal, i risultati visti fino a ora non sono per nulla soddisfacenti. "Non le supporteremo se non rispetteranno gli standard promessi, e da quanto abbiamo visto qui non è così" ha spiegato Mattia Binotto della Ferrari. Sulla stessa linea d'onda anche Christian Horner, team principal della Red Bull: "Ci prenderemo dei giorni per analizzare i dati raccolti, ma i feedback avuti dai piloti non sono positivi. Se la nuova gamma non porterà miglioramenti, ci terremo quello che abbiamo".

F1 senza spettacolo: la colpa non è delle gomme

La replica di Pirelli

Autosport ha raccolto anche il parere di Mario Isola, responsabile Motorsport della Pirelli: "La pista di Austin era molto fredda e in più le auto sono progettate per girare sulle gomme attuali. Quelle nuove sono state studiate per prevenire il surriscaldamento sui long run, non si possono trarre conclusioni dopo pochi giri - ha spiegato - sono sicuro che con gli altri due giorni di test che abbiamo in calendario ad Abu Dhabi offriranno dei risultati molto più rappresentativi. Lì avremo più tempo per sistemare il set up delle macchine e molti altri parametri". Anche se, Isola stesso, a precisa domanda sulla possibilità di restare con le gomme 2019 anche nella prossima stagione, non ha escluso questa soluzione: "Nulla è impossibile" ha sostenuto.

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola