Formula 1
0

Coronavirus F1, Brawn: "Mondiale con 17-18 gare ancora possibile"

Nonostante gli sviluppi degli ultimi giorni, a causa dell'emergenza legata alla diffusione del Covid-19, il direttore generale della F1 è ancora ottimista

Coronavirus F1, Brawn:
© LAPRESSE

LONDRA - Il Mondiale di Formula 1 con 17 o 18 gare è ancora possibile. Parola di Ross Brawn, nonostante gli sviluppi degli ultimi giorni. A causa dell'emergenza legata alla diffusione del Covid-19, sono stati cancellati i primi quattro Gran Premi in calendario (Australia, Bahrain, Cina e Vietnam). La stagione dovrebbe partire il 3 maggio dall'Olanda ma il condizionale è d'obbligo, tanto che la stessa F1 ha parlato di "fine maggio" come ipotesi realistica per il via, mettendo in dubbio, dunque, non solo Zandvoort ma anche il successivo appuntamento in Spagna.

F1, Brawn resta ottimista

"Penso che liberando la pausa di agosto, abbiamo a disposizione diversi weekend per correre e possiamo mettere su un calendario abbastanza decente per il resto del 2020 - ha evidenziato Brawn, ai microfoni degli inglesi di Sky Sports - La stagione inizierà più tardi ma penso che sarà sempre entusiasmante. Sono abbastanza ottimista sul fatto che possiamo avere 17-18 gare se non di più" rispetto alle 22 inizialmente in programma. Brawn, direttore generale e responsabile sportivo del progetto Formula 1 ,  non esclude anche che si possa correre per tre domeniche di fila ma riducendo i weekend in pista da tre a due giorni: "Ne stiamo parlando, potrebbe essere un'opzione. Penso che ci sia bisogno quest'anno di flessibilità da parte dei team, le circostanze sono insolite e dobbiamo fare in modo da avere una stagione che dia delle buone opportunità economiche alle scuderie". 

F1, Mondiale al via a maggio in Olanda: rinviati Bahrein e Vietnam

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola