Formula 1
0

Coronavirus F1, Grosjean: "Stiamo lavorando tutti insieme per ripartire"

Il pilota della Haas ha confermato come nell'ambiente ci sia una grande unione di intenti affinché il Circus ricominci il prima possibile

Coronavirus F1, Grosjean:
© Getty Images

GINEVRA – "Abbiamo avuto un contatto telefonico sia con Chase Carey che con Ross Brawn. Non ho fatto direttamente io la telefonata ma Alex Wurz e Sebastian Vettel mi hanno dato un feedback. Tutti noi piloti stiamo lavorando attivamente affinché si possa ripartire il prima possibile”. Romain Grosjean, pilota della Haas, afferma come i driver del Circus siano coinvolti nella ripartenza della Formula 1.

Contatti quotidiani

A causa della pandemia di Coronavirus, sono già dieci i Gran Premi annullati dall’inizio dell’anno e la Formula 1 sta lavorando incessantemente per ripartire a luglio con una doppia gara da disputarsi, a porte chiuse, in Austria: "Abbiamo un gruppo WhatsApp nel quale ci confrontiamo sempre su vari argomenti", ha detto Grosjean sul vodcast di Sky Sports F1. “Stiamo cercando di essere coinvolti il più possibile cercando di aiutare i nostri team”.

Il piano di F1 include la creazione di un ambiente protetto in cui le gare si svolgano in base a rigorose misure di sicurezza, con test regolari per il personale del paddock. "Ognuno sta facendo del suo meglio", ha spiegato il pilota francese. "Ovviamente, è molto difficile sapere come sarà la situazione. Dobbiamo solo seguire il protocollo e cercare di assicurarsi che tutto vada bene. Come ho detto, prima ricominceremo a correre e meglio sarà per tutti”.

Grosjean ha poi parlato di come sarà gareggiare in un ambiente totalmente diverso: "Sarà normale e anormale allo stesso tempo. Torneremo alle gare ma avremo anche un numero limitato di persone nel paddock e nessun pubblico. Quindi alcune cose saranno molto diverse e altre, invece, saranno le stesse”.

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola