F1 Carey: "Lavorato duro per ripartire. Nuova positività? Si corre lo stesso"

Il CEO del Circus ha affermato come una volta presa il via la stagione, il 5 luglio al Red Bull Ring, non ci si fermerà più

© Getty Images

ROMA – “Abbiamo lavorato duramente per ripartire nella maniera più sicura. Speriamo di riuscire a pubblicare tutto il calendario nelle prossime settimane”. Chase Carey, CEO della Formula 1, esprime tutta la sua soddisfazione per i passi compiuti dal Circus in questi mesi.

Obiettivo tra i 15 e i 18 Gran Premi

Dopo aver stilato il calendario dei primi otto Gran Premi della Stagione, la Formula 1 vuole correre veloce e accelerare il processo per tornare alla normalità: “Al momento i Gp saranno a porte chiuse, ma la speranza è quella di riuscire, non appena ci saranno le condizioni per la sicurezza, a riportare i tifosi alle gare” le parole di Carey. Nella nota della Federazione Internazionale Automobilismo emerge, inoltre, “l'auspicio, nelle prossime settimane, di riuscire a estendere la stagione fino a dicembre, arrivando a totalizzare fra i 15 e i 18 Gp”. Resta da stabilire se sarà possibile gareggiare anche fuori dall’Europa, altrimenti si dovranno inserire nuove tappe europee, con l'Italia già candidata a ospitare una seconda gara: a Monza, al Mugello, oppure a Imola, ex sede del Gp di San Marino.

In caso di positività si correrà lo stesso

Altro tassello fondamentale per la stagione pesantemente condizionata dal Coronavirus, è quello che i Gran Premi non saranno annullati se un pilota o un membro del team risultasse positivo al coronavirus. “Abbiamo già pensato a come comportarci nel caso di un'infezione: sciuramente non ci sarà la cancellazione della gara”, ha affermato Carey. “Se un pilota risulta contagiato, i team hanno disponibili i sostituti". Carey ha anche detto che la gamma degli scenari possibili è “troppo ampia” per poter prevedere tutto, “ma una squadra che non potesse gareggiare non annullerebbe la validità del gran premio”. Carey è apparso "fiducioso" che i “rigidi protocolli” messi in atto in Formula 1 “saranno sufficienti a dissipare i timori. Esistono linee guida, contenute in 80-90 pagine”.

Il Gp austriaco al Red Bull Ring del 5 luglio aprirà la stagione e sarà la prima di otto gare europee che saranno disputate nell'arco di due mesi, e si concluderanno con il Gran Premio d'Italia il 6 settembre. Entro la fine di giugno verrà stilato il calendario definitivo.

Commenti