Ferrari, Binotto: "Non mi aspetto comportamenti negativi da Vettel"

Il team principal della Ferrari: "Senza dubbio la decisione di separarsi da Sebastian è stata difficile, per molte ragioni"
© LAPRESSE

ROMA - "Sebastian è una grande persona, un grande professionista con senso di responsabilità, e sono sicuro che vorrà terminare la sua esperienza in Ferrari in una buona posizione, ottenendo il massimo per la squadra, perciò non mi aspetto comportamenti negativi da parte sua". Così il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, torna a parlare della separazione tra la Rossa e il pilota tedesco. Sulla decisione di lasciare libero il quattro volte campione del mondo Binotto afferma: "Senza dubbio è stata difficile, per molte ragioni. La Ferrari ama Sebastian sia come pilota che come persona, fa parte della nostra squadra e del nostro progetto. Era la nostra prima opzione, ma poi è arrivato il Covid, che ha cambiato molte cose, dal regolamento al tetto di spesa, tutte cose che hanno mutato la nostra prospettiva. Bisognava fare delle riflessioni interne, difficili, che abbiamo fatto". "Semplicemente le cose sono cambiate e puntavamo ad aprire un nuovo ciclo e questa visione, come tempistiche, non ha coinciso con quella di Vettel. Non si è trattato dell’offerta economica o della sua durata", ha concluso Binotto nell'intervista al quotidiano spagnolo "Marca".

F1, Wolff non esclude Vettel in Mercedes
Guarda il video
F1, Wolff non esclude Vettel in Mercedes

Commenti