Formula 1
0

F1 Mercedes, livrea nera per sostenere la lotta al razzismo

La scuderia tedesca ha deciso di effettuare un radicale cambio cromatico sulla vettura del mondiale 2020

F1 Mercedes, livrea nera per sostenere la lotta al razzismo
© Getty Images

BERLINO – "Il razzismo e la discriminazione non hanno posto nella nostra società, nel nostro sport o nella nostra squadra: questa è una convinzione fondamentale in Mercedes. Ma avere le giuste credenze e la giusta mentalità non è sufficiente se rimaniamo in silenzio". Toto Wolff, direttore esecutivo della Mercedes, spiega così il cambio di colore della livrea in questa stagione.

Segnale importante contro il razzismo

La scuderia tedesca ha infatti deciso di abbandonare il tradizionale colore argento per il nero delle nuove vetture dando così un "segnale dell'impegno del team nella lotta contro il razzismo e la discriminazione in tutte le sue forme". Lewis Hamilton è stato da subito un sostenitore della campagna ‘Black Lives Matter’ dopo la morte dell'americano George Floyd. Il team ha appoggiato il proprio pilota britannico e si è impegnato a "migliorare la diversità della nostra squadra e del nostro sport".

Il pilota britannico insieme al compagno di squadra Valtteri Bottas sveleranno le nuove macchine questo fine settimana quando, in Austria, prenderà via il mondiale di Formula 1.

"Vogliamo usare la nostra voce e la nostra piattaforma globale per parlare di rispetto e uguaglianza e le Frecce d'Argento gareggeranno in nero per l'intera stagione 2020 per mostrare il nostro impegno per una maggiore diversità all'interno della nostra squadra e del nostro sport", le parole di Wolff. Mercedes ha inoltre dichiarato che lancerà un "programma Diversity and Inclusion" entro la fine della stagione, dopo che Hamilton, l'unico pilota nero sulla griglia, aveva precedentemente criticato il dominio bianco dello sport.

"Vogliamo costruire un'eredità che vada oltre lo sport: vorremmo iniziare a costruire più diversità all'interno del nostro mondo, inviando un messaggio così forte da dare agli altri la sicurezza di iniziare un dialogo su come attuare il cambiamento", ha affermato il sei volte campione del mondo.

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola