Formula 1
0

F1, Carey: "Nel 2021 vogliamo tornare in America e Asia"

Il CEO del Circus, in carica fino a gennaio, intende discutere un calendario globale nonostante l'emergenza coronavirus

F1, Carey:
© Getty Images

ROMA - La stagione 2020 di Formula 1 non è ancora terminata, anche se il vantaggio di Lewis Hamilton a sei gare dal termine è tale da fargli dormire sonni tranquilli, ma è già tempo di pensare al 2021. Un'altra stagione che si preannuncia incerta per via dell'emergenza coronavirus, ma il CEO del Circus Chase Carey - che a gennaio passerà il testimone a Stefano Domenicali - prova a ipotizzare un futuro roseo nel corso del podcast "Beyond the Grid" su Formula1.com.

F1, Carey: "Nel 2021 vogliamo tornare in America e Asia"
© Getty Images

Le parole di Carey

Carey spera che si possa tornare in Asia e America nella prossima annata: "Ovviamente non sappiamo come si svilupperà la situazione del Covid 19, ma penso che nel 2021 il programma del Mondiale sarà probabilmente più simile al calendario originale che avevamo pianificato per quest'anno. Siamo uno sport globale, ma quest'anno non possiamo gareggiare in tutto il mondo, siamo principalmente in Europa. Nel prossimo anno vogliamo assicurarci di essere presenti nel continente americano e di nuovo in Asia. La selezione delle sedi dei GP dovrebbe essere più equilibrata nel 2021 e includere eventi in tutto il mondo".

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola