Gp Turchia, Hamilton: "Sesto in qualifica? Mi sono migliorato"

Il pilota britannico difende il suo operato nelle qualifiche del quattordicesimo appuntamento con la Formula 1, chiuse con un deludente sesto posto in griglia

© EPA

ISTANBUL - “Sorpresa? Forse non avete seguito il weekend, nelle FP2 ero ventesimo (in realtà era quarto, ventesimo nelle FP3, ndr). Questo sesto posto è un miglioramento, ho fatto del mio meglio ma è come guidare sul ghiaccio". Con il sesto posto al termine delle qualifiche del Gran Premio di Turchia di Formula 1 si è leggermente complicata la caccia al titolo per Lewis Hamilton, apparso in difficoltà in condizioni estreme al sabato, ma pronto a difendere il proprio operato rispondendo anche in maniera piccata a fine giornata.

Le parole del pilota britannico

Hamilton dunque considera come regolare quanto accaduto nelle peggiori qualifiche per il britannico in questa stagione e non ritiene di aver commesso degli errori: "Non so che dire, è stato orribile perchè non avevamo nessun grip. Evidentemente altri hanno fatto entrare le gomme in temperatura molto meglio di noi, da parte mia penso di non aver commesso errori.”

Da non perdere





Commenti