F1, Ricciardo: "Hamilton è sempre lì davanti, va rispettato"

L'australiano spende parole di stima per il sette volte campione del mondo
F1, Ricciardo: "Hamilton è sempre lì davanti, va rispettato"© Getty Images
TagsF1ricciardohamilton

ROMA - "Non possiamo mancare di rispetto a Lewis. Possiamo batterlo, ma nessuno di noi è mai stato nelle condizioni di sfidarlo per il titolo, nessuno ha mai sentito la pressione a cui lui è abituato, anno dopo anno. Ogni singolo weekend lotta per la vittoria, ed è sempre lì. Sì, ha la miglior macchina, ma da lui ci si aspetta sempre il primo posto. E se non lo fa tutti si chiedono: cosa è successo a Lewis?“. Daniel Ricciardo parla così di Lewis Hamilton, rilevandone i punti di forza, a maggior ragione dopo la vittoria nel Gran Premio in Bahrain

Le parole dell'australiano

Ricciardo, pur ammettendo la forza del britannico, scardina un altro aspetto che negli ultimi anni sta facendo discutere: “Penso che sulla Mercedes degli ultimi anni - racconta a Square Mile - anche altri piloti oltre a Lewis Hamilton avrebbero potuto vincere. Questa ovviamente è la mia opinione, e penso che George Russell, in un certo senso, abbia dimostrato questa tesi battendo Valtteri Bottas alla prima gara in Mercedes. Si potrebbe pensare dunque che Lewis non abbia avuto una grande competizione interna".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti