F1, Brawn: "Spero che il titolo non sia deciso da incidenti o penalità"

Il responsabile del settore sportivo di Liberty Media ha parlato dopo il Gp di Silverstone
F1, Brawn: "Spero che il titolo non sia deciso da incidenti o penalità"© Getty Images
TagsF1GranBretagna

ROMA"Abbiamo visto i protagonisti della lotta per il titolo andare ruota a ruota ancora una volta, ma questa volta la battaglia è finita con una collisione che ha messo fine alla gara di Max. È stato un enorme sollievo vederlo uscire dall’auto e allontanarsi prima di andare in ospedale per controlli precauzionali". Ross Brawn ha parlato all'indomani del Gran Premio della Gran Bretagna, decimo appuntamento stagionale della Formula 1. Il responsabile del settore sportivo di Liberty Media si augura che non ci siano di nuovo situazioni come quella che ha portato all'incidente tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, con il ritiro dell'olandese al primo giro dopo un brutto schianto.

Negata una battaglia fantastica

"Come è sempre il caso in queste questioni, ci sarà una vasta gamma di opinioni su chi ha torto o ragione tra i due piloti - ha proseguito Brawn -. Ciò che è chiaro è che a noi spettatori è stata tolta una battaglia emozionante e nessuno vuole che il campionato sia deciso da incidenti o penalità, e, come in questo caso, da un grave rischio per la salute di entrambi i piloti. È qualcosa su cui entrambi i piloti rifletteranno. Spero di evitare questi incidenti in futuro, perché penso che ierici è stata negata una battaglia fantastica. Hanno corso l’uno contro l’altro per mezzo giro, ed è stato emozionante. Immaginate quanto sarebbe stato drammatico il gran premio se la gara fosse stata così per tutto l’arco del Gran Premio".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti