F1, Aston Martin rinuncia all'appello contro la squalifica di Vettel

La scuderia ha deciso non proseguire la sua lotta accettando il verdetto dei commissari che avevano squalificato il tedesco per un consumo eccessivo di benzina
F1, Aston Martin rinuncia all'appello contro la squalifica di Vettel© EPA
Tagsformula1vettel

ROMA - L'Aston Martin non porterà avanti l'appello contro la squalifica di Sebastian Vettel nel Gp d'Ungheria. Ad annunciarlo è stato lo stesso team attraverso i propri canali social dopo che la scuderia inglese si era vista rifiutare il primo ricorso per via delle prove portate ritenute non sufficienti. Aston Martin, quindi, ha deciso di arrendersi accettando la squalifica che ha privato il tedesco del 2° posto conquistato in pista per mancanza di benzina sufficiente nel serbatoio a fine gara.

Aston Martin accetta il verdetto della Fia

Vettel era stato squalificato alla fine della gara dell'Hungaroring per aver chiuso la gara senza il quantitativo minimo di benzina richiesto. Il regolamento, infatti, parla chiaro: ogni vettura deve tagliare la linea dle traguardo presentandosi nel parco chiuso con almeno un litro di benzina, necessaria per gli esami che stabiliscono la regolarità o meno del carburante utilizzato. Dopo essersi vista respinta la prima istanza presentata alla Federazione, l'Aston Martin ha quindi deciso non proseguire accettando il verdetto della Fia. 

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti