F1, Steiner: "Non mi fidavo di Mick Schumacher, non potevo tenerlo"

Il team principal della Haas espone nuovi retroscena sul tribolato rapporto con il pilota tedesco
F1, Steiner: "Non mi fidavo di Mick Schumacher, non potevo tenerlo"© EPA
2 min

ROMA - "Abbiamo perso una macchina dopo appena cinque minuti e ora dobbiamo ricostruirne un’altra. Non posso tenere un pilota di cui non mi fido che possa riportare la macchina integra in un giro lento, è semplicemente ridicolo". Così Gunther Steiner aveva commentato l'incidente di Mick Schumacher durante le prove libere del Gran Premio del Giappone dello scorso anno, quando l'allora pilota della Haas era andato a sbattere durante un giro di rientro nelle prove libere. Questi commenti, scritti in un passaggio del libro Surviving to Drive e anticipati dal The Times, certificano, se ancora ce ne fosse il bisogno, il rapporto ormai logoro tra il team principal e il pilota. 

Steiner su Mick Schumacher: "Ora devo trovare i soldi"

"È successo nel fo****o giro di rientro! Certo, la pista era molto bagnata, ma nessun altro è riuscito a distruggere la propria macchina mentre stava rientrando ai box. Quante persone possiamo assumere con 700.000 dollari? E ora devo trovare quei soldi", aveva aggiunto Steiner. Per via di questi screzi, Steiner ha poi deciso di assumere Nico Hulkenberg al fianco di Kevin Magnussen, mentre Mick Schumacher è passato in Mercedes, con il ruolo di terzo pilota.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti