Corriere dello Sport

Ferrari

Vedi Tutte
Ferrari

F1, Vettel: «Rinnovare con la Ferrari? Basta un attimo»

F1, Vettel: «Rinnovare con la Ferrari? Basta un attimo»
© Getty Images

Il pilota della Rossa, a Budapest per il Gp d'Ungheria, sostiene che la firma sul nuovo contratto è solo una formalità: «Ora siamo impegnati sullo sviluppo della vettura, durante la pausa vedremo»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 27 luglio 2017 16:17

BUDAPEST - «Non vedo perché non dovrei firmare il contratto di rinnovo con la Ferrari». Taglia corto Sebastian Vettel sull'argomento rinnovo con il team di Maranello. «Non credo che ci sia un ritardo nella forma, solamente stiamo lavorando molto sodo sulla macchina e quindi abbiamo altro da fare» spiega alla vigilia del Gp d’Ungheria, undicesima tappa del mondiale di F1. «In estate, con paio di settimane di vacanza ci sarà più tempo, ma per il momento siamo concentrati sul lavoro sulla macchina. Certo non sono io che disegno e progetto i pezzi ma devo dare i feedback alla squadra, mentre per firmare un pezzo di carta non ci vuole molto tempo» ribadisce il pilota tedesco. «Non credo che ci sia nessuna fretta, non credo che nemmeno il team abbia fretta, ho visto il contratto e credo che non ci sia nessun problema».

QUASI 10 Poi il pilota della Ferrari parla di come è andata fino a ora la sua annata e si dà un voto. «Credo che ci siano state alcune gare eccellenti ed altre un po' più dure, ma sinceramente credo che il nostro voto siam molto vicino al dieci, perché se guardiano alla stagione precedente la squadra che ha migliorato di più è la Ferrari, la grande sorpresa è la Ferrari» dice a SkyF1.

CLASSIFICA PILOTI

VOGLIA DI VINCERE Sulla gara di Silverstone, chiusa al settimo posto per via di una foratura nel finale, afferma: «Arriviamo da un weekend che non è stato l'ideale, ma nel complesso la strada credo sia quella giusta. Non ci piace quando gli altri ci battono e questo è nel Dna della Ferrari - prosegue - noi vogliamo sempre vincere ed è quello che ci ha portato a questo livello di competitività. Abbiamo lavorato molto sodo per arrivare a questo punto» afferma.

TOP E FLOP Seb, poi dovendo scegliere il flop ed il top di questa prima parte del mondiale 2017, riconosce che «l’ultima gara non è stata grandiosa come prestazione. Non era come desideravamo, ma eravamo secondo e quarto prima del problema che ci ha colto di sorpresa. Se parliamo di top, invece, ci sono state molte gare positive. Ad inizio stagione abbiamo vinto in Australia, Bahrain e Montecarlo e potevamo anche vincere in Cina, Russia e Austria. Diciamo che la safety car non ha mai girato a nostro favore, ma prima o poi succederà. È certamente un'annata positiva per noi. Di sicuro vogliamo vincere e vogliamo farlo senza lasciare molte opportunità agli altri».

Tutto sulla F1

Articoli correlati

Commenti