Vettel: "Non è stata una buona stagione, so che posso dare di più"

Il pilota della Ferrari traccia un bilancio del 2019, chiuso con la quinta posizione nel mondiale di F1, dietro Leclerc: "Nel 2020 voglio essere più competitivo"
© Getty Images

ROMA - Il 2019 è stata una delle sue peggiori stagioni in termini di risultati: Sebastian Vettel ha chiuso con il quinto posto nel mondiale di F1, finendo dietro il suo compagno di squadra Charles Leclerc, "eguagliando" il risultato ottenuto nel 2014, suo ultimo anno alla Red Bull. Il pilota della Ferrari fa autocritica, anche se ammette che a tratti anche la fortuna non è stata d'aiuto: "Non è stata una buona stagione per me, anche se non è così cattiva come la dipingono - afferma il pilota della Ferrari - ci sono stati Gran Premi dove ho sbagliato io come Monza, altri dove sono stato penalizzato da fattori esterni come in Canada o in Russia, ma se devo essere onesto, so che posso fare molto meglio ed è l'obiettivo per l'anno prossimo".

Verso il 2020

Ed è proiettandosi alla prossima stagione che Vettel ritrova fiducia: "La nuova macchina è ormai quasi pronta, c'è ancora un po' da fare per chiudere il gap e questo inverno dobbiamo lavorare meglio degli altri - prosegue il driver della Ferrari - per fortuna non servirà stravolgere quello che abbiamo fatto fino a ora, bastano un paio di piccoli cambiamenti qui e lì per fare la differenza. Io ci metterò tutta la mia esperienza per fa girare le cose al meglio".

Commenti