Ferrari
0

Binotto: "La nostra monoposto non era la più veloce"

Il team principal della Ferrari analizza a freddo la stagione 2019: "Ci è mancato più di qualcosa per essere da titolo, nonostante i progressi fatti nella seconda metà di stagione"

Binotto:
© LAPRESSE

ROMA - Secondo Mattia Binotto, team principal della Ferrari, era impossibile vincere il titolo con la monoposto sviluppata per il 2019. Il boss della Rossa lo ha rivelato in un'intervista al magazine tedesco Auto Motor und Sports: "Avremmo potuto vincere delle altre gare, ma per trionfare serve avere la macchina più veloce e affidabile e a noi sono mancate queste qualità anche se non eravamo lontani dalla vetta. Ci è mancato soprattutto il carico aerodinamico che è fondamentale nella F1 di oggi. Siamo riusciti a migliorarlo solo in corsa".

Hamilton in Ferrari? Wolff non commenta

Gap aerodinamico

E in effetti, a un certo punto della stagione, la Ferrari ha cominciato a vincere anche su circuiti dove la potenza del motore conta meno rispetto al pacchetto aerodinamico, come a Singapore. "Lì abbiamo fatto grandi progressi, riuscendo anche a comprendere meglio l'equilibrio generale della macchina e ad avere più velocità in curva, ma nonostante i passi avanti non siamo riusciti a mandare in pista la macchina più veloce. Andavamo molto bene sul singolo giro - aggiunge Binotto riferendosi agli ottimi risultati in qualifica della seconda metà di stagione - quando la maggior tenuta delle gomme fresche mascherava il nostro deficit aerodinamico. Ora il nostro obiettivo è avere la macchina più veloce anche in gara".

Tutte le notizie di Ferrari

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola