Ferrari
0

Ferrari, Leclerc: "Contro il razzismo, ma non mi inginocchierò"

Il pilota della Ferrari ha pubblicato un tweet a poche ore dal via del Gran Premio d'Austria di Formula 1

Ferrari, Leclerc:
© EPA

SPIELBERG - Un messaggio sui social per chiarire la propria posizione. Charles Leclerc ha spiegato a poche ore dal via del Gran Premio d'Austria, prima fatica del Mondiale di Formula 1, di aver deciso di non inginocchiarsi come gesto simbolico in supporto alla lotta contro il razzismo, promossa in particolar modo all'interno del Circus da Lewis Hamilton. Alla base della scelta del monegasco c'è la volontà di evitare gesti simbolici che potrebbero non essere percepiti in maniera positiva da tutti.

Ferrari, Leclerc: "Contro il razzismo, ma non mi inginocchierò"
© 2020 Pool

Il messaggio del monegasco

Questo il messaggio del pilota della Ferrari: "Tutti e 20 i piloti si uniscono alle loro squadre contro il razzismo e il pregiudizio, abbracciando al contempo i principi di diversità, uguaglianza e inclusione, supportando l’impegno della Formula 1 e della FIA. Credo che ciò che conta siano i fatti e i comportamenti nella nostra vita quotidiana, piuttosto che certi gesti formali che potrebbero essere visti come controversi in alcuni paesi. Non mi metterò in ginocchio, ma questo non significa affatto che sono meno impegnato di altri nella lotta contro il razzismo".

Tutte le notizie di Ferrari

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola