F1, Leclerc: "Il quinto posto era il massimo, ma non posso essere contento"

Nonostante una splendida rimonta nel Gp del Canada, Charles non può essere del tutto soddisfatto. Le sue dichiarazioni
F1, Leclerc: "Il quinto posto era il massimo, ma non posso essere contento"© EPA
2 min
TagsF1gpcanadaleclerc

MONTREAL - Rimonta da applausi per Charles Leclerc, che nel Gp del Canada scattava dal 19° posto ed è stato in grado di concludere quinto. Sicuramente la Safety Car nel finale gli ha dato una mano, ma è impossibile non fare i complimenti al pilota della Ferrari, che ai microfoni di Sky Sport ha analizzato la gara: "L'inizio è stato frustrante, poi è diventato divertente. A metà gara mi sono ritrovato con Ocon che avevamo gomme più fresche e faticavo con la trazione. In seguito c'è stato un problema in occasione del pit stop che mi è costato caro. Ovviamente non posso essere soddisfatto, ma ho dato il massimo e non potevo fare meglio del quinto posto".

Leclerc guarda avanti

"Sono riuscito ad aspettare e rimanere calmo. Oggi era una gara di pazienza e ciò ha pagato. Adesso pensiamo alla prossima corsa, Silverstone, in cui punteremo alla vittoria. L'obiettivo sarà prendere più punti possibile - ha proseguito il monegasco, che in merito ai 49 punti di scarto con Verstappen nella classifica generale ha detto scherzando - Due vittorie ed è fatta". Infine, in vista del prosieguo della stagione Leclerc ha concluso: "Abbiamo problemi di affidabilità, ma non siamo gli unici. La performance c'è, dobbiamo solo metterci a posto. Sta tornando anche la Mercedes, vediamo come si svilupperà".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti