Ferrari, Binotto su Ann Rao: "Sicuro che la FIA proverà la sua imparzialità"

L'avvocatessa ex Mercedes ha preso il posto di Bayer e pare abbia svolto un ruolo cruciale per la direttiva anti-porpoising in Canada
Ferrari, Binotto su Ann Rao: "Sicuro che la FIA proverà la sua imparzialità"© Getty Images
8 min
TagsF1ferrariBinotto

ROMA - "Questa è una domanda che mi è stata posta anche a Baku in conferenza stampa e posso solo ripetere quello che ho detto allora: è una preoccupazione, non un dubbio". La domanda che "Motorsport" ha posto a Mattia Binotto, team principal della Ferrari, riguarda la figura di Shaila-Ann Rao, ora direttore esecutivo momentaneo, scelto della FIA dopo l'addio di Peter Bayer. L'avvocatessa aveva lavoratò già in Mercedes al fianco di Toto Wolff e ci sono preoccupazioni per la sua integrità e imparzialità.

Le parole di Binotto

Già dal momento della sua nomina, nel paddock si erano sollevati dubbi sulla nomina di Rao. Ma con il Gran Premio del Canada e la concessione tecnica "salva-Mercedes" per arginare il porpoising, i sospetti sono aumentati. Binotto però affema: "Ho piena fiducia nella FIA, che proverà la sua professionalità e che dimostrerà come alla fine la mia preoccupazione non avesse fondamento". Il manager italiano, però, aggiunge dettagli sul processo che ha portato al tanto discusso secondo tirante: "Wolff ha detto che l'hanno installato durante la notte. Quello che posso dire è che la Ferrari non ne sarebbe stata in grado. E sono sorpreso che una squadra sia così capace di farlo dall'oggi al domani. Non possiamo fare altro che dare credito alle sue parole".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti