IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Il Piper compie 51 anni

Il Piper compie 51 anni

Come lo scorso anno il club simbolo di Roma, culla di star come Patty Pravo, festeggia il suo compleanno

Sullo stesso argomento

 

lunedì 15 febbraio 2016 15:04

Il Piper, storico locale di Roma in via Tagliamento, il più longevo d’Italia, il 16 febbraio compie 51 anni e festeggia aprendo le porte della sua discoteca. Teatro e nello stesso tempo spettatore di grandi talenti come Rita Pavone e Mia Martini, è con artiste del calibro di Caterina Caselli e Patty Pravo, ospite indiscussa dell’ultima edizione di Sanremo, le ragazze del Piper, che raggiunge la fama di “discoteca più famosa di Roma”.                         

Il disco club, fondato nel 1965 da Alberto Crocetta e Giancarlo Bornigia, saluterà il mezzo secolo di vita proprio con la famiglia di quest’ultimo che organizza la festa del 16 febbraio, un evento a ingresso gratuito, per aspettare la mezzanotte e brindare al club più longevo d’Italia.

La serata si aprirà con un omaggio al suo fondatore, venuto a mancare nell’agosto del 2013, con la presentazione del libro Giancarlo Bornigia: Dall’Africa al Piper Club, il romanzo scritto da Loredana Gelli. La scrittrice ripercorrerà le tappe più significative del disco club, raccontando la storia e qualche aneddoto del suo fondatore, come il numero 17, un porta fortuna per Bornigia.

La serata proseguirà con la magia della musica dei famosi “anni del Piper”, un concerto live dal nome Piper tribute, con la presenza di ospiti tanto cari al locale: Andrea Casta & The Heroes. La band interpreterà i brani che hanno contribuito a creare il mito del Piper Club e a seguire ci sarà il DJ Set a cura di Angelo Sonnino, per ballare le canzoni che hanno segnato i primi 51 anni del Piper Club. 

Ospiti e volti noti di questi anni, protagonisti di un compleanno speciale, contribuiranno con parole e musica a una notte dal gusto beat. L’entusiasmo del passato sarà la spinta più forte per guardare al futuro.            

Articoli correlati

Commenti