IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Winning Attiture Award, un oscar per la mentalità vincente

Winning Attiture Award, un oscar per la mentalità vincente

Buffon, Bebe Vio, Tamberi, Vezzali e Magnini. Ecco alcune delle stelle che l'11 novembre, al Gran Teatro del Church Palace di Roma, riceveranno il nuovo riconoscimento

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 9 novembre 2016 15:15

Ci siamo, venerdì 11 novembre scocca l’ora della prima edizione del Winning Attitude Award, l'oscar della mentalità vincente. Il Winning è un nuovo riconoscimento ideato per personaggi del mondo dello Sport, della Cultura, dello Spettacolo e della Società Civile che nel corso dell'anno o della loro carriera si sono contraddistinti attraverso un risultato, un gesto o un'impresa capace di veicolare messaggi utili al miglioramento e alla crescita personale. 

Ad ospitare la manifestazione il Gran Teatro del Church Palace di Roma dove sfileranno le tante stelle invitate a ricevere questo speciale premio. La cerimonia è pensata come un momento ispirativo, un momento in cui il sociale e la cultura vengono a contatto. Le categorie di vincitori saranno due, Categoria Sport e Categoria Live. Nella prima saranno premiati: Gianluigi Buffon, Beatrice Vio, Filippo Magnini, Gianmarco Tamberi, Vincenzo Nibali, Giovanni De Carolis, Sandro Campagna, Daniele Lupo e Paolo Nicolai, Andrea Lo Cicero e Valentina Vezzali. Invece per Life il premio verrà conferito a Malcom Pagani, Manuela Migliaccio, Alberico De GiglioAntonino Cannavacciuolo e Fiorello.

La conduzione di questa speciale serata sarà dal giornalista Gianluca Meola (ideatore della manifestazione insieme al mental coach Sandro Corapi) e dall’attrice Elisabetta Pellini accompagnati dalla celebre voce di Francesco Pannofino. Sul palco oltre a loro ci saranno le tante stelle che ritireranno il loro premio e terranno anche un intervento sui valori e le virtù che hanno caratterizzato le loro imprese sportive e professionali dagli esordi fino a oggi. 

L’apertura sarà dedicata ad un evento per gli adolescenti, giovani atleti e studenti durante il quale si terrà un incontro per parlare dei pericoli relativi all’uso del web, di bullismo e cyberbullismo attraverso la campagna di sensibilizzazione denominata #CuoriConnessi. A seguire, prima di prendere parte all’evento serale, si parlerà anche di doping grazie all’Associazione “I’m Doping Free” di Filippo Magnini, che sarà presente per parlare del suo impegno per lo sport pulito.

Articoli correlati

Commenti