IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Il Premio CONI Lazio celebra le eccellenze del 2016

Il Premio CONI Lazio celebra le eccellenze del 2016

Martedì 28 marzo il Presidente del CONI Lazio, Riccardo Viola, insieme al Presidente della Regione, Nicola Zingaretti consegnerà i diciassette riconoscimenti alle realtà sportive e sociali che si sono distinte durante l'anno passato

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 22 marzo 2017 16:10

«Le piccole e grandi realtà della nostra regione» che durante il 2016 hanno avuto il merito di distinguersi fino a ergersi a eccellenze nell’ambito sportivo e sociale avranno il dovuto riconoscimento martedì 28 marzo durante la quarta edizione del Premio CONI Lazio. Infatti la settimana prossima nella Sala Tevere della Presidenza della Regione Lazio, alla presenza dei massimi esponenti delle istituzioni e dello sport il Presidente del CONI Lazio, Riccardo Viola, insieme al Presidente della Regione, on. Nicola Zingaretti, consegneranno i diciassette riconoscimenti decretati da una Commissione di giornalisti di settore e destinati al mondo sportivo del Lazio, due Premi del Ricordo, per le famiglie di Mario Pappagallo e Albino Garbari, un Premio Speciale del Comitato Lazio all’allenatore e sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi e infine un Premio Speciale Sport & Simpatia all’attore e comico romano, dall’ironia travolgente, Antonio Giuliani. 

A presiedere la quarta edizione dell’ex Premio Coni Roma sarà Riccardo Viola: «anche per la quarta edizione il Premio CONI Lazio punta i fari sulle realtà piccole e grandi della nostra regione, offrendo il palcoscenico a giovani come Laura Rogora e Riccardo Allegrini, punte di diamante dell’arrampicata e dello sci laziale, al campione del mondo su rotelle Alessandro Spigai, all’intramontabile Fabrizio Donato. Incontrerà la prima arbitro donna del rugby azzurro Maria Beatrice Benvenuti e l’icona del judo tricolore Felice Mariani. Ascolterà il messaggio sociale e inclusivo di Special Olympics, che da più di due decadi rappresenta lo sport dei giovani diversamente abili. Ricorderà Albino Garbari, l’uomo dei Pratoni del Vivaro e Mario Pappagallo, artista prestato allo sport. Ma celebrerà anche basket, volley, pentathon moderno, calcio a 5, danza sportiva, twirling, pesca sportiva e golf, Il tutto nella migliore tradizione di una cerimonia che rappresenta, sempre di più, tutte le discipline sportive».

Articoli correlati

Commenti