Marco Manzo porta il tatuaggio al Vittoriano

Dal 6 fino al 16 dicembre saranno esposte tutte le opere dell'artista nell'ala Brasini
Marco Manzo porta il tatuaggio al Vittoriano
Tagsmarco manzoVittorianoAla Brasini

Dal 6 dicembre, per dieci giorni, verranno esposte tutte le opere dell’artista Marco Manzo. La location scelta è l'ala Brasini del Vittoriano. Il percorso della mostra ripercorre l’evoluzione artistica del tatuatore attraverso tatuaggi, sculture tatuate in bronzo, alluminio, ceramica, marmo, arte digitale, lastre e fotografie, installazioni interattive e performance. Durante queste ultime, al pubblico verrà data la possibilità di interagire direttamente con le opere d’arte. Sarà quindi una “mostra vivente” grazie a live performance, e anche a opere e installazioni prestate da vari musei di arte contemporanea nazionali.

Marco Manzo nel corso della sua carriera ha saputo mischiare le diverse modalità di espressione, riuscendo a creare un suo personalissimo stile che, con il passare del tempo, ha conquistato sempre più consensi. Uno degli ultimi traguardi raggiunti è stato quello di riuscire a portare l’arte del tatuaggio allo stesso livello di considerazione delle altre arti, definite “maggiori”. Le opere di Manzo infatti hanno presenziato in alcuni dei maggiori musei di arte moderna italiani, come il MAXXI, e internazionali, come il MOMA di New York. Questa mostra, dunque, conferma l’ingresso del tatuaggio nell’arte contemporanea del XXI che con Marco Manzo raggiunge i suoi massimi livelli.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti