IN Roma

Eventi

Vedi Tutte
Eventi

Elio e le Storie Tese arrivano nella Capitale

Elio e le Storie Tese arrivano nella Capitale

Domani la band sarà al Palalottomatica con il viaggio "Piccoli Energumeni Tour", l'ultimo con Rocco Tanica

Sullo stesso argomento

 

venerdì 6 maggio 2016 13:24

Dopo l'ennesima trionfale scenografica partecipazione al Festival di Sanremo, Elio e soci sono pronti a far divertire il pubblico dello Stivale con il “Piccoli Energumeni Tour” che, dopo l'esordio milanese nel Forum di Assiago dello scorso 29 aprile, sbarca domani sera al Palalottomatica di Roma.  

E così gli Elii tornano a suonare nei palazzetti e sarà l'ultima volta in compagnia di Sergio Conforti in arte Rocco Tanica che nella data di apertura ha annunciato, dopo 35 anni con la band, “l'ultimo giro di giostra”.

Il nome del nuovo tour è tutto un programma e nasce dal fatto che molto spesso gli EelST si lasciano trasportare dalla musica e sul palco si agitano come degli ossessi (vedi i “movimenti strani e violenti” dell’energumeno) e altre volte invece rimangono fermi, immobili come belle statuine.

Nell’impostazione del PET i due differenti approcci vanno a braccetto: gli EelST si confermano un complesso persone brave e buone, a proprio agio nelle ballate più intimiste ma anche in grado di abbandonarsi a frenetici ritmi rock and roll, sia acrobatico che non. Ma Piccoli Energumeni ha anche un altro significato decisamente più profondo: la società sempre di più cerca di ridurre gli individui a belle statuine, testimoni muti di una realtà che subiscono senza poterla determinare. Tuttavia le statuine possono tornare ad essere persone riappropriandosi di ciò che loro appartiene per diritto di nascita: la libertà

Gli obiettivi del loro ultimo lavoro  è dare spettacolo in grandi spazi come palasport, arene e festivàl all’aperto, per raggiungere più spettatori in un colpo solo. Al contrario di altri tipi di concerto (teatri, Cafè chantant) la scena musicale del palasport riserva vantaggi. Fra tutti: agli EelST tocca fare meno concerti e c’è più tempo da dedicare alle proprie attività professionali, inoltre quando il pubblico è più numeroso si simpatizza più velocemente.

Articoli correlati

Commenti