IN Roma

Eventi

Vedi Tutte
Eventi

Legion Run Roma: la corsa più folle della Capitale

Legion Run Roma: la corsa più folle della Capitale

L'appuntamento è domani presso l'Ippodromo dei Lancieri di Montebello per lanciarsi a capofitto nella gara legionaria direttamente nel cuore dell'Impero

Sullo stesso argomento

 

venerdì 12 maggio 2017 16:33

La Legione è tornata! Questa volta veramente. Dopo il successo della prima edizione romana, lo scorso novembre, ecco a gran richiesta la manifestazione Legion Run, organizzata da Atleticom. Non una gara agonistica, non una competizione ma solo tanta voglia di trascorrere in compagnia un’intera giornata di divertimento allo stato puro. Legion Run è un inno allo spirito di squadra: «Si parte insieme, si arriva insieme» come dice Simone Romeo, Responsabile Marketing di Atleticom. Ma in cosa consiste realmente? Cinque km di corsa, 21 difficoltà da affrontare fra acqua, fango e ghiaccio, 20 team (ognuno con il nome di una legione romana) da circa 200 partecipanti e un unico obiettivo: «Superare tutti gli ostacoli e aiutare i propri compagni a superarli». Questa è la mentalità che i partecipanti devono avere per godersi la corsa e adattarsi alla filosofia della manifestazione che incita alla coesione e all’unione, sia fra amici e parenti, sia fra sconosciuti. «Il format di Legion Run è un circuito di gare che si disputa in tutto il mondo e gli ostacoli sono progettati per garantire il massimo divertimento e, allo stesso tempo, la sicurezza dei partecipanti».
Il percorso della seconda edizione, come è stato per il debutto, verrà allestito all’interno dell’Ippodromo dei Lancieri di Montebello a Tor di Quinto. Una location davvero suggestiva, immersa nel verde, nella quale gli ostacoli artificiali andranno ad affiancare quelli naturali che l’ambiente ospita già, come avvallamenti e collinette. L’area incontaminata in cui la manifestazione si svolge rappresenta un grande punto di forza per la tappa capitolina: a differenza di tante altre città in Europa e nel mondo in cui la corsa viene allestita in zone piuttosto periferiche e decentrate, domani la Legione si insedia nel cuore di Roma, a due passi da Ponte Milvio, così da poter respirare a pieno lo spirito legionario che qui è nato.
«L’ingresso per gli spettatori, che vogliono assistere ma non prendere parte alla corsa, è assolutamente libero. Ci sarà anche un’area food attiva dalla mattina alle 11 fino a tarda serata e un’area per i bambini». Insomma, una giornata di sport e divertimento. Altra caratteristica peculiare della tappa romana è la zona didattico-interattiva «con le esperienze degli antichi romani. Ci sono infatti dei gruppi di rievocazione in abiti storici, che faranno sia da supporto durante i vari ostacoli sia da intrattenimento per i bambini». Si può partecipare anche se non si è frequentatori assidui di palestre o comunque sportivi, infatti «il target è piuttosto variegato. Le persone che provengono dal mondo del crossfit sono i più allenati, solitamente trascinano la squadra, superano per primi gli ostacoli e poi aiutano gli altri, ma non ci sono limiti per iscriversi, bisogna solo avere voglia di divertirsi».
Come concludere al meglio una giornata così fuori dall’ordinario? Ai valorosi partecipanti sarà consegnata una medaglia, direttamente dal Legionario, e dopo una birra gratis per brindare tutti insieme alle fatiche compiute. Un’occasione unica, una corsa quasi impossibile e tanta adrenalina in circolo: gli ingredienti perfetti per un successo assicurato.

Articoli correlati

Commenti