IN Roma

Eventi

Vedi Tutte
Eventi

Acea Camp: quando lo sport diventa divertimento ed integrazione

Acea Camp: quando lo sport diventa divertimento ed integrazione

I valori dello sport promuovono l'integrazione sociale tra migliaia di ragazzi di della periferia di Roma

 

martedì 30 maggio 2017 16:38

ROMA - Integrazione, benessere e servizi alle famiglie presso il Foro Italico. Sono oltre 1800 i ragazzi che prenderanno parte all’iniziativa organizzata da Acea, con la collaborazione del Comune di Roma e il patrocinio del Coni. Direttore sportivo: Carlton Myers 

ACEA CAMP - Nato nel 2015, è un nuovo modo per promuovere il valore sociale e formativo dello sport.
Il suo successo lo ha portato a diventare, dopo due Edizioni, una tra le più importanti iniziative sportive presenti sul territorio della Capitale, dedicate alle scuole e ai giovani.


Il CAMP con il patrocinio del CONI Servizi Spa e il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Politiche della Famiglia, dell’Infanzia e Giovanili, Promozione dello Sport e Qualità della vita di Roma Capitale e il sostegno di ACEA insieme al supporto di CRAI e KINDER+SPORT,  nasce con l’obiettivo di promuovere un’estate educativa di sport e benessere per i giovani e le famiglie della nostra città.

IL CAMP - Acea ha scelto di avviare questo progetto sperimentale partendo da quartieri periferici e densamente popolati, con l’intento di coinvolgere a rotazione, nelle prossime edizioni, tutti i Municipi della Capitale. 
Il progetto, dedicato ai ragazzi/e da 6 a 14 anni, sportivi e non, è all’insegna del divertimento e dello sport attraverso la conoscenza di 12 discipline: basket, volley, rugby, calcio, baseball, scherma, tennis, atletica, nuoto, danza, judo e softball.

COME - Ogni mattina, prima di iniziare le varie attività sportive, verrà fatta una breve lezione tecnica per stimolare l’interesse e le dinamiche di integrazione, amicizia e affiatamento. I più piccoli potranno affinare le capacità motorie e cimentarsi in diverse discipline, senza inseguire eccessive specializzazioni agonistiche. I più grandi potranno affinare i fondamentali tecnici di diverse discipline per poter sviluppare altrettante passioni e scegliere con consapevolezza lo sport più conge¬niale da praticare in inverno.
Inoltre una volta a settimana saranno ospiti diversi sportivi che faranno visita ai partecipanti per rendere il camp ancora di più un’esperienza da CAMPIONI !!

CARLTON MYERS - Direttore Sportivo  d’eccezione di ACEA CAMP è Carlton Myers, ex Nazionale di pallacanestro e portabandiera per l’Italia alle Olimpiadi di Sydney 2000.

DOVE SIAMO - ACEA CAMP si svolge presso le strutture del Parco del Foro Italico utilizzando tutto lo spazio dallo Stadio dei Marmi fino alla Sala delle Armi passando dalla piscina del Circolo del Coni. L’eccellenza degli spazi e delle attrezzature, insieme all’ottimo servizio di ristorazione, garantiscono un livello qualitativo della proposta formativa in un contesto estremamente confortevole.

QUANDO - Dal 12 giugno al 21 luglio per ogni settimana circa 350 potenziali sportivi, si ritrovano nella magnifica cornice del Parco del Foro Italico dalle 8:30 della mattina fino alle ore 16:00 a praticare sport grazie alla collaborazione di circa 40 istruttori federali.

ISCRIZIONI - Ti puoi iscrivere fino alle ore 12.00 di lunedì 5 giugno collegandoti sul sito www.aceacamp.it  e seguendo lla procedura che trovi on-line nella pagina dedicata, e potrai scegliere i seguenti turni:

1° turno: dal 12 giugno     al 16 giugno
2° turno: dal 19 giugno     al 23 giugno
3° turno: dal 26 giugno     al 30 giugno  (il 29 giugno resta festivo e non si svolgeranno le attività)
4° turno: dal   3 luglio     al 7 luglio
5° turno: dal 10 luglio     al 14 luglio
6° turno: dal 17 luglio     al 21 luglio


LE BORSE DI STUDIO - “Nella passata edizione - sottolinea il direttore sportivo Carlton Myers Acea Camp – abbiamo regalato durante il Camp 6 borse di studio per poter far proseguire ai vincitori l’attività sportiva durante l’anno.
Le borse di studio sono assegnate da una team di allenatori federali, guidati dalla direzione tecnica di Carlton Myers, a sei ragazzi che hanno mostrano una naturale predisposizione per un determinato sport, sia da un punto di vista tecnico che per quanto riguarda attitudine, atteggiamento e passione.

FINO AL 5 GIUGNO ORE 12:00 SONO APERTE LE ISCRIZIONI

 

Nelle passata Edizione:

Acea Camp: quando lo sport diventa divertimento ed integrazione

CALCIO
ELEONORA - Eleonora si è distinta per le sue ottime capacità motorie e coordinative,
insieme ad un buon controllo e gestione della palla nello spazio e con gli avversari.
Si pone sempre in modo propositivo con il gruppo, mostrando una attitudine caratteriale per il gioco di squadra.

ANDREA - Andrea è' molto coordinato nella corsa e nello spazio.
Riesce con facilità attraverso le sue doti fisiche ad apprendere gli insegnamenti,
a volte ci ha stupito per la sua rapidità di esecuzione.

TENNIS 
LEONARDO - Leonardo si è distinto per il suo carattere mite, per l'attenzione che riversa sul gioco e per una buona tecnica di controllo della racchetta.
È' sempre attento e concentrato e spesso con un sorriso si mostra propositivo con i suoi compagni.

SCHERMA 
LUCAS - Lucas dotato tecnicamente e fisicamente per la scherma, ha mostrato una spontaneità nei movimenti schermitrici diversa dagli altri. 
Possiede in particolare una naturale “messa in guardia” e capacità di “affondo”. È stato premiato anche per l’ impegno e l’attenzione che lo hanno contraddistinto. 

RUGBY 
HAMED - Hamed possiede ottime capacità motorie. Nel rugby ha mostrato facilità di apprendimento e correttezza nell’esecuzione dei gesti tecnici. In particolare possiede una predisposizione naturale alla “presa al volo” e ai “contatti”. Ha mostrato inoltre verso lo sport di squadra un approccio naturale e spontaneo, grazie al rispetto che nutre verso i compagni e l’atteggiamento disciplinato nei confronti delle regole. 

Articoli correlati

Commenti