IN Roma

Stradarolo, il Festival di arte su strada dal tema plastic free
© Claudia Pajewski
Eventi
0

Stradarolo, il Festival di arte su strada dal tema plastic free

Dal 13 al 15 settembre torna la ventesima edizione della manifestazione di Zagarolo dove, insieme a musica e spettacoli, ci sarà spazio per la cura dell'ambiente

Dopo 4 anni di assenza torna “Stradarolo”, l'originale festival delle arti di strada: dal 13 al 15 settembre Zagarolo si trasforma in un teatro a cielo aperto per la grande manifestazione che coinvolge tutta la cittadina. Strade, piazze, corriere, stazioni di servizio diventano i protagonisti della manifestazione: un festival itinerante dai palcoscenici non convenzionali.
Il fine settimana ricco di eventi pone anche una particolare attenzione alla tematica ambientale: quest'anno il festival abbraccia la campagna plastic free, con differenti iniziative che culminano nel pranzo di domenica.

Ad aprire il Festival venerdì sera Giobbe Covatta con il suo spettacolo “Sei Gradi” a cui segue l'incontro con i ragazzi di Friday for Future. Con la seconda giornata il Festival entra nel vivo della sua particolarità: un salto indietro nel tempo riporta alle prime edizioni del festival e agli spettacoli sulle corriere.

Trasformati per l'occasione in teatri ambulanti in viaggio, gli autobus ripercorrono quei tratti di strada che tutti i giorni i pendolari si ritrovano costretti a fare tra noia e fatica, in una veste divertente e spensierata creata da capocomici esclusivi Giuseppe Cederan, Peppone Calabrese, Marco Tardelli e la figlia Sara terranno compagnia ai passeggeri tra cucina e racconti. Intanto in città, tre le dodici postazioni sparse tra vie e piazze del centro, prendono il via incontri, laboratori e spettacoli dedicati a grandi e piccini. La serata continua tra teatro, danza, musica dal vivo e cinema all'aperto.


Domenica l'ultima giornata del Festival si apre con un laboratorio e uno spettacolo di circo per piccoli e grandi. Dalle 13 il goloso pranzo popolare plastic free anima il paese con una lunga tavolata. Unica regola: portarsi da casa il proprio piatto di coccio, il bicchiere di vetro e la posata di metallo, per evitare l'ingente quantitativo di rifiuti di plastica a fine giornata.
I pomeriggi di sabato e domenica saranno dedicati alle attività per bambini con la caccia al tesoro di Legambiente e il laboratorio musicale sugli strumenti del mediterraneo con Stefano Saletti.


Spettacolo suggestivo per tutte e tre le serate è creato dagli artisti Fabio Magnasciutti e Krayon con le loro proiezioni di luci sui muri di Palazzo Rospigliosi.

Tutte le notizie di Eventi

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti