IN Roma

Gusto

Vedi Tutte
Gusto

Frappe e castagnole, le golosità del momento

Frappe e castagnole, le golosità del momento

A una settimana dal Martedì Grasso uno squisito viaggio tra i dolci tipici del Carnevale assieme ai suggerimenti di INRoma per gustarli nelle migliori pasticcerie della Capitale

Sullo stesso argomento

 

martedì 21 febbraio 2017 15:42

Maschere, stelle filanti e coriandoli rimandano immediatamente al Carnevale: una festa colorata e anche un po’ pazzerella che proprio in questi giorni, a una settima dal Martedì Grasso, sta entrando nel vivo. Ci sono, però, altre due parole che, oltre a far venire l’acquolina in bocca, fanno pensare al Carnevale. Stiamo parlando delle frappe e delle castagnole, i dolci tipici di questo periodo. 

Dicevano i latini “semel in anno licet insanire”, ovvero che almeno una volta all’anno è lecito impazzire; e come non uscire di testa quando sulla tavola ci sono queste prelibatezze? Le frappe nascono proprio a Roma. Si chiamavano “frictilia”, erano fritte nel grasso di maiale e addolcite con il miele. Col tempo si sono diffuse in tutta la penisola e oggi sono conosciute con tanti nomi diversi di regione in regione. L’impasto è rimasto più o meno lo stesso, uova, farina e liquori vari, il tutto fritto in olio bollente e poi cosparso di abbondante zucchero a velo. Non antiche quanto le frappe, ma ugualmente gustose, sono le castagnole. Si tratta di autentiche piccole bombe caloriche, delle palline fritte e aromatizzate con limone, spezie e rifinite anch’esse di zucchero a velo. La classica ricetta romana le vorrebbe vuote, così da poter gustare al meglio il cuore soffice e l’esterno croccante, ma è un’abitudine ormai consolidata farcirle con crema e ricotta. 

In questo periodo, nelle pasticcerie romane il profumo dei dolci di Carnevale è inebriante e basta aprire la porta d’ingresso per restarne ipnotizzati. Frappe e castagnole vengono sfornate in continuazione e si possono anche gustare durante una passeggiata in centro. Intorno a Piazza Navona c’è una storica pasticceria romana, Le Cinque Lune, che rispetta la tradizione e propone i dolci tipici senza rivisitazioni. Per chi invece ha gusti più forti e particolari, poco lontano ecco La Deliziosa che sforna ottime castagnole al rhum e al limoncello. E come non includere il Biscottificio Innocenti in zona Trastevere? Qui le frappe sono soffici come nuvole e bianche come la neve e vengono servite così da oltre un secolo.

Articoli correlati

Commenti