IN Roma

Gusto

Vedi Tutte
Gusto

Eccellenze culinarie on the road

Eccellenze culinarie on the road

Da oggi al 14 maggio presso il laghetto dell'Eur ci sarà da leccarsi i baffi al Festival del Cibo di Strada

Sullo stesso argomento

 

giovedì 11 maggio 2017 15:24

Se avete perso nella memoria estiva il sapore delle bombette pugliesi, se volete un ramen perfetto servito come a Kyoto, un hamburger preparato alla texana, o vi manca semplicemente affondare i denti in una gustosa brioche siciliana farcita con granita di limone fresca, non lasciatevi scappare uno degli eventi più libidinosi dell’anno: lo GNAM! Festival Europeo del Cibo di Strada. Da oggi fino al 14 maggio presso il laghetto dell’Eur la kermesse garantirà quattro giorni di percorsi e scoperta tra una quarantina di stand ricchi di eccellenze culinarie “on the road”: dal pastin veneto ai gofri piemontesi, passando per il babà napoletano, fino agli gnocchi fritti emiliani oltre ai panini che hanno sfamato intere generazioni, come il lampredotto fiorentino, il pane câ meusa o il pane e panelle, e molte altre specialità internazionali.
GNAM! si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla bio-diversità e la semplicità dei prodotti agro-alimentari tipici. Partecipare al Festival Europeo del Cibo di Strada, infatti, significa anche fare un breve e suggestivo viaggio tra molteplici culture: nell’isola internazionale sarà possibile assaporare una churrascaria brasiliana o specialità messicane come tacos e burritos, e non mancheranno neanche le succulente paella e tapas, oltre ai tipici piatti greci, come la moussaka e il gyros pita, e molte altre specialità dai sapori e odori particolari e assolutamente lontani da quelli della cucina italiana.
Inoltre, come nella scorsa edizione, ampio spazio verrà dato ad Amatrice: Daniele Bonanni del ristorante Ma-Trù e altri ristoratori della cittadina laziale, verranno appositamente a ripetere “Non chiamateci terremotati” e presenteranno con orgoglio le loro specialità per aiutare a ricostruire le attività in loco. Non rimane che perdersi tra gli aromi e i sapori delle culture più diverse e lontane fra loro che però si esprimono tutte a tavola nel modo più immediato e genuino, regalando in un morso parte della loro secolare tradizione gastronomica.
www.gnamfest.com

Articoli correlati

Commenti