IN Roma

Spettacolo

Vedi Tutte
Spettacolo

Tre serate di teatro, musica e arte con Short Theatre

Tre serate di teatro, musica e arte con Short Theatre

L'undicesima edizione festival porta a Roma tra oggi e domenica tanti appuntamenti e spettacoli da non perdere

Sullo stesso argomento

 

giovedì 8 settembre 2016 13:29

Short Theatre è il festival poliedrico che da ieri, 7 settembre, fino al 18 settembre anima la Capitale, con la sua undicesima edizione accompagnata dal sottotitolo KEEP THE VILLAGE ALIVE che chiarisce al meglio l'intento della manifestazione: continuare ad allestire, ogni anno, un luogo temporaneo e delimitato in cui si ricompone una comunità di artisti, pubblico e operatori. 

Una lente d’ingrandimento con cui osservare il paesaggio dello spettacolo dal vivo italiano e internazionale: spettacoli, incontri e conversazioni, percorsi di formazione e di visione, djset, concerti e installazioni. Il festival si compone di tante giornate all’insegna della prosa, musica, danza e arti performative messe in scena da 49 compagnie, di cui 15 straniere e 34 italiane, con 150 artisti presenti e 57 spettacoli.

Dopo l’apertura oggi il cartellone di Short Theatre 11_KEEP THE VILLAGE ALIVE, prevede una giornata fitta di appuntamenti: si parte alle 19 con il concerto spettacolo in lingua romagnola di Nevio Spadoni. Poi si continua con la compagnia spagnola El Conde De Torrefiel, per la seconda volta torna a Short Theatre, che porta in scena “La posibilidad que desaparece frente al paisaje”: un’antologia di piccole storie in giro raccolte in giro per l’Europa che raccontano dei grandi, quanto complessi, sistemi sociali e culturali. 

Alle 21.45 è la volta di Daniele Timpano ed Elvira Frosini che presentano il loro ultimo lavoro “Carne”, scritto da Fabio Massimo Franceschelli: una coppia di coniugi, carnivoro lui e vegetariana lei, si incontrano-scontrano in una messa in scena che accenna in maniera surreale alla sacralità della carne come forma inalienabile dell’esistenza. Per Phantasmagorica invece si tratta di una prima assoluta. Ispirata alle fantasmagorie di fine ‘800, Phantasmagorica è un mix di musica, immagini e buio profondo che mette in scena una dimensione fantastica e inquietante. Chiude la serata musicale il collettivo STRASSE con Exil#12/TIAMO a partire dalle 23.30.

Venerdì 9 e sabato 10 settembre, invece, sono previste in scaletta altre due serate di spettacolo e musica dove la parola d’ordine è senza dubbio qualità e intrattenimento. In arrivo dal Belgio ecco un grande classico di Harold Pinter, Tradimenti, ad opera della compagnia tg STAN. Il testo del drammaturgo inglese, Premio Nobel per la Letteratura nel 2005, si compone di sette scene, che coprono sette lunghi anni. La struttura in rewind rivela orgoglio e desideri, menzogne e debolezze di individui alle prese con una vita mediocre, schiacciate da un mondo troppo angusto. Tg Stan, attraverso una rivisitazione in chiave moderna del testo, restituisce un classico della storia del teatro che allieterà senz’altro gli appassionati del genere, e forse anche i più restii verso questo mondo.

 

Giovedì 8 settembre 2016 _ La Pelanda. Centro di produzione culturale

19.00| ERMANNA MONTANARI / LUIGI CECCARELLI / DANIELE ROCCATO (IT) 

Lu? – concerto spettacolo | teatro/musica | 50’ 

 

- 20.15 | EL CONDE DE TORREFIEL (ES) 

La posibilidad que desaparece frente al paisaje | teatro | 1h 15’ – spettacolo in italiano 

- 21.45 | FROSINI TIMPANO (IT) 

Carne | teatro | 1h 

- 22.00 e 23.00 | MP5 / TEHO TEARDO (IT) 

Phantasmagorica | performance audio/video | 25’ – prima assoluta

- 23.30 | STRASSE Exil#12/TIAMO 

djset | ZONA ESTERNA – ingresso libero

 

Venerdì 9 settembre | 21.00

Sabato 10 settembre | 20.00 

- LA PELANDA, tg STAN  (BE) Trahisons

Articoli correlati

Commenti