Libreria
0

La storia di Inter, Juve e Milan attraverso i loro grandi protagonisti; e poi il romanzo degli Internazionali di Tennis

Inter, Milan e Juventus: le storie e i protagonisti in 50 ritratti esclusivi (più una intervista inedita). E poi novant'anni di grande tennis nel romanzo degli Internazionali d'Italia

La storia di Inter, Juve e Milan attraverso i loro grandi protagonisti; e poi il romanzo degli Internazionali di Tennis

Da Sacchi a Mourinho, da Rivera ai due Ronaldo, da Platini a Sandro Mazzola, da Van Basten a Facchetti a Del Piero. E poi i grandi presidenti, Moratti padre e figlio, la famiglia Agnelli, Berlusconi. Dopo il fortunato “La storia del calcio in 50 ritratti”, Paolo Condò ci deve aver preso gusto ed è tornato sugli scaffali raccontando la storia e i protagonisti delle tre principali squadre italiane, la Juventus e le due milanesi. Il copione è identico ed esauriente per tutti e tre i libri. Si comincia con il romanzo della società, dalle origini ai giorni nostri - affidato a tre firme diverse - poi arriva l’intervista inedita di Condò (Marchisio per la Juventus, Cambiasso per l’Inter e Costacurta per il Milan) e infine i 50 gustosi ritratti dei personaggi che hanno scritto la storia delle tre grandi e quindi anche la storia del nostro calcio. A rendere più appetibile il tutto, le splendide illustrazioni di Varbella, Pugiotto e Aurelio.
LA STORIA DELL’INTER in 50 ritratti, di Paolo Condò e Fabrizio Biasin, illustrazioni di Sergio Varbella; Centauria libri, 171 pagine, 19,90 euro.
LA STORIA DELLA JUVENTUS in 50 ritratti, di Paolo Condò e Marco Bucciantini, illustrazioni di Alessandro Pugiotto; Centauria libri, 171 pagine, 19,90 euro.
LA STORIA DEL MILAN in 50 ritratti, di Paolo Condò e Giuseppe Pastore, illustrazioni di Massimiliano Aurelio; Centauria libri, 171 pagine, 19,90 euro.

Alla presentazione di questo librone, un paio di settimane fa, Nicola Pietrangeli - che ne ha scritto una commovente prefazione - ne parlò come di un fondamentale “libro di testo” per conoscere la genesi e lo sviluppo del tennis italiano. E questo, perché stanco di sentir parlare unicamente o quasi dell’era “moderna” del tennis, come se i nostri pionieri della racchetta si fossero fatti notare in un altro sport. Polemiche a parte,
questo libro di grande formato voluto dalla Federazione Italiana Tennis per i 90 anni degli Internazionali, è davvero bellissimo. Compilato da alcune tra le migliori firme del momento, parte dalle origini rinascimentali per arrivare fino all’era Nadal, recordman del torneo con 9 trionfi, a disegnare una storia del nostro torneo più importante che è anche la storia del tennis italiano e dell’evoluzione del panorama internazionale, perché sulla terra rossa - di Milano prima e poi dal 1935 del Foro Italico - hanno giocato tutti i grandissimi. Da Big Bill Tilden, la prima grande firma degli Internazionali, all’epica di Panatta, dai grandi australiani alla doppietta di Pietrangeli, dai record di Chris Evert ai tentativi regolarmente falliti di Federer, e poi Drobny, Nastase, Borg, Vilas, Agassi, Sampras, Hingis, Sabatini, le Williams… Novantanni di storie, di passione, di grandi imprese e dolorose sconfitte, di tifo caldo e sempre presente; con una straordinaria sezione fotografica, tutti i numeri, i ritratti dei più grandi e interviste esclusive ad alcuni dei protagonisti, da Lea Pericoli a Nadal, da baffo Newcombe a Chris Evert. Per gli appassionati di tennis, da non perdere.
GLADIATORI DELLA TERRA ROSSA, Roma e il Grande Tennis, storia degli Internazionali d’Italia; autori vari, Giunti Editore con la Federazione Italiana Tennis, 287 pagine, 40 euro.

 

Tutte le notizie di Libreria

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina