Inter, le storie più belle; e quattro libri sulle Olimpiadi

Da Meazza a Lukaku, le storie e i protagonisti dell'Inter. E poi quattro libri sulle Olimpiadi: i campioni, i momenti chiave, le donne, la guida per le gare di Tokyo
Inter, le storie più belle; e quattro libri sulle Olimpiadi
Massimo Grilli

I cento campioni che hanno fatto la storia dell’Inter, e i 19 scudetti conquistati, con i suoi protagonisti. Nasce così “119 storie nerazzurre”, prodotto ufficiale della società milanese dedicato in particolare ai tifosi più giovani, perché partendo dai bei racconti delle leggende interiste - illustrati splendidamente da Barbara Picotti - sappiano trarre nuova linfa per tifare per la causa dell’Internazionale, nata una sera del 9 marzo 1908, in un ristorante al centro di Milano, “L’orologio” (e solo due anni dopo arrivò la prima vittoria in campionato, dopo uno spareggio vinto contro la Pro Vercelli). Gol, grandi parate, trionfi e cadute: dal “balilla” Meazza a Veleno Lorenzi, dall’Inter Mondiale di Helenio Herrera a quella di Mourinho che centrò il Triplete, fino ad arrivare alle recenti imprese firmate da Lukaku e Antonio Conte, c’è spazio per tutti quelli che hanno lasciato un segno importante nella storia di questa società. Ma non sono presenti solo i ritratti dei giocatori o dei principali dirigenti, accurati capitoli sono riservati anche a tutto quello che ruota attorno all’Inter, dai tifosi - con un posto speciale dedicato a Matteo, assiduo frequentatore di San Siro malgrado possa soltanto “sentire” e non vedere la partita - alle donne dell’Inter, dagli inni dedicati alla squadra alla sempre più grande iniziativa di Inter Campus. Perché la passione e l’emozione dei nuovi tifosi si possano rispecchiare in quegli eroi che hanno portato avanti negli anni gli autentici valori del Biscione.
119 STORIE NERAZZURRE; testi di Francesco Visconti, Edizioni Electa Junior, 250 pagine, 19,90 euro


Quattro libri sulle Olimpiadi, per conoscerne la storia o per seguirle meglio davanti alla televisione.
Il volume di Vigorito - che trae spunto da una serie di programmi andata in onda su Rai3 - è dominato dalle fotografie, tante e bellissime, da Livio Berruti e Wilma Rudolph a passeggio mano nella mano all’enorme Bolt, dal “10” di Nadia Comaneci nella ginnastica artistica - che non trovò spazio sul tabellone luminoso solo perché non era proprio previsto che un’atleta meritasse un voto simile - agli scarpini di Jesse Owens, protagonista a Berlino nel ’36 davanti ad Adolf Hitler. Immagini che servono a illustrare al meglio i 100 momenti iconici della storia delle Olimpiadi, da Atene 1896 ai giorni nostri.
«Questi racconti ispirano, esortano a non mollare e a impegnarsi per raggiungere un obiettivo. Lo sport aiuta proprio a questo: mettersi in gioco, credere in se stessi, sfidare i proprio limiti». Nella prefazione di Bebe Vio - una che non ha proprio mollato di un centimetro nella propria vita - il segreto del libro di Padilla, giornalista catalano, che - con l’aiuto di Garcia, pseudonimo che nasconde l’identità di un bravissimo illustratore - ha selezionato 34 momenti particolari delle Olimpiadi, non tutti necessariamente premiati dalla medaglia d’oro. Si va dal maratoneta Dorando Pietri, e al suo indimenticabile arrivo, al tradimento di Lang Ping, prima campionessa di pallavolo con la Cina e poi vincitrice come allenatrice della squadra Usa, dalla prima campionessa olimpica - la velista svizzera De Pourtalés - alla tenebrosa vicenda del pesista turco Suleymanoglu. Trionfi, cadute, muri abbattuti: l’Olimpiade è anche questo.
E’ un libro tutto al femminile quello invece redatto dagli autori della newsletter “5 cerchi quante storie”, che hanno raccolto 25 storie di atlete che hanno lasciato un segno nelle competizioni olimpiche (estive ed invernali) a indicare i passaggi fondamentali di un viaggio - quello verso il pieno riconoscimento e la parità di genere delle atlete donne - che sta finalmente per compiersi dopo quasi un secolo (la prima atleta italiana alle Olimpiadi, è ricordato nell’introduzione, fu la tennista Rosetta Gagliardi, nel 1924 ad Anversa). Da Iosefa Idem ad Hassiba Boulmerka, da Irene Camber a Shane Gould, da Fanny Blankers Koen, la mammina volante (come se mai qualche campione fosse stato chiamato il “papino volante”, è sottolineato con arguzia) a Katharina Witt, storie di donne «portatrici di un’identità, un orgoglio, di anni, decenni e secoli di progresso della società e del mondo».
Chi è l’atleta che ha vinto più medaglie olimpiche? Facile, Michael Phelps con 28, di cui 23 d’oro. E l’italiano con più medaglie? Questa è una domanda più insidiosa, almeno per le generazioni più giovani: è lo schermidore Edoardo Mangiarotti, che dal 1936 al ’60 ne vinse ben 13, di cui 6 d’oro. E sì perché poi ci sono le gare da seguire, fuso orario permettendo, e questo libro di Fidecaro - con una appassionata prefazione di Dario Torromeo, che di Olimpiadi viste da inviato del Corriere dello Sport se ne intende - è la guida perfetta per godersele con competenza e passione. Tutto il programma, specialità per specialità, con un utilissimo medagliere generale, i campioni in gara, gli azzurri per cui tifare, i numeri e le curiosità, gli orari giorno per giorno. E poi tutto su Tokyo, la città, il clima, il cibo, per fare magari bella figura con gli amici anche se in Giappone non andremo mai. E le statistiche, la Paralimpiadi, uno speciale sulle gare di Tokyo 1964. Da non perdere.

LE LEGGENDE OLIMPICHE, i 100 momenti cruciali che hanno infiammato i Giochi Olimpici; di Giampiero Vigorito, Iacobelli Editore, 290 pagine, 28 euro
L’ATLANTE DEI SOGNi OLIMPICI, 34 storie incredibili di campioni e campionesse che non hanno mollato mai; di Toni Padilla, con le illustrazioni di Sr. Garcìa, Edizioni Bur Rizzoli, 146 pagine, 19 euro.
PORTABANDIERE, storie di donne a 5 cerchi; di Micaela Comasini, Beppe Giuliano Monighini, Federica Palman, Sandro Ros e Nicolò Vallone; UP Urbone Publishing, 186 pagine, 15 euro.
DA TOKYO A TOKYO, il Giappone ritrova i Giochi; storie, statistiche, cultura, i campioni di ieri e di oggi, una guida per seguire la XXXII Olimpiade estiva; di Fabrizio Fidecaro, Absolutely Free Libri, 390 pagine, 16 euro.

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti