Fantacalcio, chi schierare: formazioni, titolari e indisponibili 15ª giornata

Il turno infrasettimanale inizia martedì alle 18.30 con Atalanta-Venezia e Fiorentina-Sampdoria: leggi le ultime news squadra per squadra e manda in campo i tuoi migliori undici
Fantacalcio, chi schierare: formazioni, titolari e indisponibili 15ª giornata

Il turno infrasettimanale valido per la 15ª giornata di Serie A inizia martedì 30 novembre alle 18:30 con Atalanta-Venezia e Fiorentina-Sampdoria: ricorda di schierare in tempo la formazione. Per conoscere gli ultimi voti bisognerà attendere la fine di Lazio-Udinese, che si giocherà giovedì 2 dicembre alle 20.45.

ATALANTA-VENEZIA (martedì 30 novembre, ore 18.30)

La formazione titolare scelta da Gasperini contro la Juventus si è rivelata vincente, ma ha anche sorpreso più di un fantallenatore. In questo turno infrasettimanale dovrebbero rivedersi dal 1' PalominoKoopmeiners, Pasalic e Ilicic; i ballottaggi sono rispettivamente con Djimsiti, Freuler, Pessina e Malinovskyi. Potrebbe tornare al minutaggio Hateboer; Zapata sembra insostituibile, ma Muriel scalpita.

Zanetti sembra aver trovato la veste giusta al suo Venezia. Ne pagano le conseguenze Henry e Forte, che trovano spazio solo da subentranti nel tridente composto da Aramu, Okereke e Johnsen.

FIORENTINA-SAMPDORIA (martedì 30 novembre, ore 18.30)

Italiano dopo la sconfitta nel derby toscano contro l'Empoli è pronto a dar fiducia ai suoi titolari, ma non è escluso un mini turn-over che potrebbe far rifiatare Odriozola, Bonaventura Callejon.

D'Aversa deve valutare le condizioni di Ferrari, uscito malconcio dal match contro il Verona per un infortunio al polso: Yoshida è pronto. Di sicuro non ci sarà lo squalificato Ekdal, che dovrebbe essere sostituito da Adrien Silva. Arrivano conferme per la coppia Quagliarella-Caputo.

SALERNITANA-JUVENTUS (martedì 30 novembre, ore 20.45)

Colantuono, reduce dal pareggio raggiunto in extremis a Cagliari, contro una Juve in difficoltà prova a giocarsi la carta Ribery. Il francese vuole esserci e fino all'ultimo tenterà il recupero dal fastidio al ginocchio sinistro. Con lui in campo, sarà tridente con Bonazzoli e Djuric in pole su Gondo e Simy.

Allegri perde sia Chiesa (rientro nel 2022) che McKennie per infortunio. Piove sul bagnato, ma il tecnico pensa solo ad "uscire dalla tempesta". Il primo sarà sostituito da uno tra Bernardeschi e Kulusevski, l'altro da Bentancur. In difesa Chiellini punta De Ligt e Luca Pellegrini insidia Alex Sandro; in attacco Kean potrebbe concedere un turno di riposo a Morata. Out Danilo, De Sciglio e Ramsey.

VERONA-CAGLIARI (martedì 30 novembre, ore 20.45)

Tudor dopo il ko in casa della Sampdoria riparte dal tridente offensivo composto da Barak, Caprari e Simeone. Alle loro spalle ballottaggi Ilic-Veloso e Ceccherini-Gunter. 

Mazzarri non potrà contare su Godin e a sorpresa neanche su Cragno per la trasferta di Verona. Il portiere, non convocato per motivi familiari, sarà sostituito da Radunovic. Pavoletti ha segnato partendo dalla panchina l'unico gol della squadra contro la Salernitana e spera quindi in una maglia da titolare, al posto di Keita oppure in un tridente a sorpresa.

BOLOGNA-ROMA (mercoledì 1 dicembre, ore 18.30)

Mihajlovic ha vinto nel segno di Arnautovic contro lo Spezia: nella sfida casalinga alla Roma punterà ancora sull'austriaco e potrebbe fare lo stesso con tutti gli altri dieci ultimi titolari.

Brutte notizie per Mourinho: non potrà contare su Lorenzo Pellegrini fino al 2022. A Bologna però potrà schierare nuovamente Veretout, pronto a far coppia con Diawara in mediana. Il ballottaggio sulla fascia sinistra è tra El Shaarawy e Vina, quello in difesa tra Smalling e Kumbulla.

INTER-SPEZIA (mercoledì 1 dicembre, ore 18.30)

Inzaghi, complice il ko di Darmian, darà una chance a Dumfries, che finora non lo ha convinto. D'Ambrosio è invece pronto a rilevare l'indisponibile Ranocchia qualora Dimarco facesse rifiatare PerisicLautaro Martinez è pronto a tornare dal 1': potrebbe far coppia con Correa dato che stavolta rischia di partire dalla panchina Dzeko.

Il ritorno di Gyasi nel tridente offensivo potrebbe anche rappresentare l'unica novità di formazione per Thiago Motta, reduce dal ko casalingo contro il Bologna.

GENOA-MILAN (mercoledì 1 dicembre, ore 20.45)

Shevchenko contro il suo Milan: dopo il primo punto conquistato ad Udine il grande ex non si vuole fermare. La lista degli indisponibili è però ancora lunga: solo Destro potrebbe recuperare in tempo. In tal caso sarebbe ballottaggio a tre con Ekuban e Bianchi per affiancare Pandev.

Pioli vuole dimenticare in fretta i due ko consecutivi in campionato, ma dovrà fare a meno dello squalificato Romagnoli. Spazio dunque a Tomori e Kjaer al centro della difesa. Florenzi Kalulu come terzino destro; Messias o Saelemaekers più avanti sulla stessa fascia. Ibrahimovic chiamato a suonare la carica.

SASSUOLO-NAPOLI (mercoledì 1 dicembre, ore 20.45)

Il 4-3-3 proposto da Dionisi a Milano ha dato ottimi frutti. L'allenatore, complici le indisponibilità di Djuricic e Boga, potrebbe riproporlo anche in casa contro un'altra big come il Napoli. Matheus Henrique si gioca quindi il posto con Traoré.

Spalletti ritrova Politano, guarito dal Covid. L'esterno resta comunque in ballottaggio con Lozano, mentre Elmas insidia Zielinski e Demme punta il posto di Lobotka.

TORINO-EMPOLI (giovedì 2 dicembre, ore 18.30)

Lungo stop per Belotti, Juric punterà su Sanabria come prima punta. Le altre novità rispetto all'ultima gara contro la Roma potrebbero riguardare Zima al posto dell'infortunato Djidji, lo spostamento di Vojvoda a destra dato che Singo non è al meglio e di conseguenza il ritorno di Aina a sinistra. Difficile ma non impossibile il recupero di Ansaldi.

Andreazzoli non potrà fare affidamento su Zurkowski, che aveva schierato titolare contro la Fiorentina. Al suo posto dovrebbe tornare Haas nel centrocampo completato da Ricci e Bandinelli. Continua il ballottaggio tra Henderson e Bajrami, che stavolta potrebbe spuntarla.

LAZIO-UDINESE (giovedì 2 dicembre, ore 20.45) 

Sarri ha parlato alla squadra dopo il pesante 4-0 subito a Napoli: bisogna ripartire. In casa contro l'Udinese Patric sarà chiamato a sostituire lo squalificato Luiz Felipe; Marusic si è negativizzato e torna in ballottaggio con Lazzari; Pedro è in dubbio per una contusione e probabilmente Zaccagni partirà dal 1'.

Gotti ha la necessità di sostiture Pereyra, out per un infortunio alla spalla. Al suo posto Pussetto o Samardzic. Walace, Makengo ed Arslan sono in tre per due maglie a centrocampo.

Pronto a schierare la tua fantaformazione su MisterCalcioCup?

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti