Consigli fantacalcio 17ª giornata: chi schierare, formazioni e indisponibili

Il derby tra Genoa e Sampdoria di venerdì 10 dicembre alle ore 20.45 inaugura il prossimo turno di serie A: leggi le ultime news squadra per squadra
Consigli fantacalcio 17ª giornata: chi schierare, formazioni e indisponibili

 La 17ª giornata di Serie A inizierà venerdì 10 dicembre alle 20.45 con il derby Genoa-Sampdoria e finirà lunedì 13 dicembre in serata con la sfida tra Roma e Spezia. Ricorda di schierare in tempo la formazione! 

GENOA-SAMPDORIA (venerdì 10 dicembre, ore 20.45)

Shevchenko dovrebbe recuperare finalmente qualche giocatore: Criscito, Sturaro, Masksimovic e Destro. Il primo completerà la difesa a tre con Vasquez e Biraschi; il secondo troverà posto nel centrocampo a 5 composto da Sabelli, Badelj, Hernani e Cambiaso. Gli altri due partiranno dalla panchina, ma l'attaccante probabilmente subentrerà al posto di uno tra Pandev ed Ekuban (in vantaggio su Bianchi).

D'Aversa potrebbe rilanciare l'esperto tandem d'attacco Caputo-Quagliarella, complice un lieve fastidio accusato in settimana da Gabbiadini. Dietro di loro due linee a quattro: Candreva, Adrien Silva (più di Verre), Ekdal e Thorsby; Bereszynski, Yoshida (in vantaggio su Ferrari), Colley e Augello.

FIORENTINA-SALERNITANA (sabato 11 dicembre, ore 15)

Italiano ha pochi dubbi: partendo dalla formazione-tipo i ballottaggi sono principalmente due: Duncan o Maleh nel centrocampo a tre con Torreira e Bonaventura; Callejon, Saponara o Sottil a completare il tridente offensivo con Gonzalez e Vlahovic.

Colantuono deve ancora decidere se confermare il modulo schierato contro il Milan oppure tornare al 4-3-3. Nel secondo caso pronti Veseli, Gyomber, Gagliolo e Ranieri in difesa; Lassana Coulibaly, Di Tacchio e Kastanos (più di Schiavone) a centrocampo; Bonazzoli con Ribery e Simy (in vantaggio su Djuric) in attacco.

VENEZIA-JUVENTUS (sabato 11 dicembre, ore 18)

Zanetti deve fare i conti con la squalifica di Ceccaroni, il cui posto tra i centrali di difesa verrà occupato da Ampadu (in pole su Svoboda). Rispetto all'ultima partita dovrebbe cambiare anche il terzino sinistro perchè Haps è in vantaggio su Molinaro. A centrocampo Busio, Vacca e uno tra Crnigoj e Kiyine. Davanti Aramu e Johnsen a supporto di Henry. Okereke out per infortunio.

Allegri pensa al 4-2-3-1 per la trasferta di Venezia. Davanti a Szczesny, ad esempio, la linea a quattro potrebbe essere composta da De Sciglio, Bonucci, Chiellini (o De Ligt) e Pellegrini (o Alex Sandro); in mediana Locatelli e uno tra Bentancur e Rabiot; trequarti con Cuadrado, Dybala e Bernardeschi; Morata davanti. Indisponibili McKennie e Kulusevski oltre ai lungodegenti Danilo, Ramsey e Chiesa. Arthur non convocato per ritardo.

UDINESE-MILAN (sabato 11 dicembre, ore 20.45)

Gotti è stato esonerato, panchina a Gabriele Cioffi. La squalifica di Samir potrebbe indirizzare il tecnico verso un 3-4-3 con Perez, De Maio (in vantaggio sull'acciaccato Becao) e Nuytinck; Molina, Arslan, Walace e Udogie; Deulofeu, Beto e uno tra Pussetto o Success.

Pioli, fuori dall'Europa, punta ormai tutto sul campionato. E allora spazio agli uomini migliori al netto degli infortunati, che sono ancora molti: PlizzariKjaer (stagione finita), CalabriaCastillejo, Leao, Rebic, Giroud Pellegri. Contro l'Udinese spazio al 4-2-3-1 composto da Florenzi (o Kalulu), Romagnoli, Tomori e Theo Hernandez; Tonali più uno tra Kessié e Bennacer; Saelemaekers, Diaz (o Messias) e Krunic; Ibrahimovic.

TORINO-BOLOGNA (domenica 12 dicembre, ore 12.30)

Juric ritrova Ansaldi e rischia Pobega, vittima di un affaticamento ai flessori. Ipotizzando il rientro del primo tra i titolari e la prudenza sul secondo ecco come potrebbe essere schierato il 3-4-2-1: Zima, Bremer, Buongiorno; Singo, Lukic, Baselli (o Rincon), Ansaldi; Praet (o Pjaca), Brekalo; Sanabria. Per il centrocampo occhio anche ai recuperi di Linetty e Mandragora.

Mihajlovic dovrà valutare le condizioni di Arnautovic, ancora non al meglio. In caso di forfait o panchina il 3-4-2-1 sarebbe questo: Soumaoro, Medel Theate; De Silvestri, Svanberg, Viola, Hickey; Soriano, Sansone; Barrow. Se Soriano dovesse scalare a centrocampo al posto di Viola, giocherebbe Orsolini sulla trequarti.

VERONA-ATALANTA (domenica 12 dicembre, ore 15)

Tudor perde Dawidowicz: stagione finita per lui. In difesa pronti Casale, Ceccherini e Magnani. A centrocampo Tameze Veloso (o Ilic) al centro di una linea a quattro completata dagli esterni Faraoni e Lazovic. Barak, superata la febbre, dovrebbe tornare insieme a Caprari e Simeone nel tridente d'attacco.

Gasperini dovrà rinunciare allo squalificato Malinovskyi. Per la sfida di Champions contro il Villarreal, inoltre, hanno riposato DjimsitiZappacosta, Koopmeiners, Pasalic e Muriel che quindi si candidano ad essere titolari contro il Verona.

NAPOLI-EMPOLI (domenica 12 dicembre, ore 18)

Spalletti non potrà contare sugli indisponibili Koulibaly, Lobotka e Osimhen ai quali si è aggiunto Lozano, ko nel match di Europa League contro il Leicester. Dovrebbero recuperare invece Insigne, Fabian Ruiz e Politano, vittima di un virus gastrointestinale. Ci sarà ancora spazio per Elmas e Ounas. Torna arruolabile Manolas.

Rispetto all'ultima vittoriosa partita contro l'Udinese Andreazzoli potrebbe rilanciare Bandinelli, Henderson e Di Francesco al posto di Zurkowski, Bajrami e Cutrone.

SASSUOLO-LAZIO (domenica 12 dicembre, ore 18)

Dionisi potrebbe premiare Raspadori con una maglia da titolare: con lui in attacco ci saranno Berardi e Scamacca . Dalla panchina sia Defrel che Boga. In mezzo al campo Matheus HenriqueTraoré con Maxime Lopez e Frattesi. In difesa Toljan e Rogerio possono riprendere posto sulle fasce, mentre Chiriches insidia Ayhan

Sarri in Europa League ha fatto riposare Lazzari, Cataldi, Luis Alberto e Felipe Anderson. Se il primo è in ballottaggio con Marusic e il secondo con Leiva, gli altri due dovrebbero essere certi della titolarità. Zaccagni infatti stavolta farà rifiatare Pedro dal 1' o a gara in corso. Basic è sicuro del posto, complice la squalifica di Milinkovic-Savic

INTER-CAGLIARI (domenica 12 dicembre, ore 20.45)

Gli indisponibili per Simone Inzaghi sono Darmian e Correa, mentre Dumfries è uscito malconcio dal match di Champions contro il Real. La buona notizia è il rientro di De Vrij, che riprende posto in difesa con Skriniar e Bastoni. La line del centrocampo a cinque sarà composta da D'Ambrosio, Barella, Brozovic, Calhanoglu e uno tra Perisic e Dimarco. In avanti Lautaro e Dzeko.

Mazzarri orientato ad un 3-5-2 composto da: Caceres, Ceppitelli, Carboni; Bellanova, Nandez (o Deiola), Marin, Grassi e Dalbert; Keita, Joao Pedro. Indisponibile Strootman per un problema al ginocchio.

ROMA-SPEZIA (lunedì 13 dicembre, ore 20.45)

Le squalifiche di Mancini e Zaniolo e gli infortuni di El Shaarawy e Pellegrini riducono di molto le opzioni di Mourinho che però potrà di nuovo contare anche in campionato sulla spinta di Karsdorp e sui gol di Abraham. Mkhitaryan e Shomurodov dovrebbero supportare l'attaccante inglese, ma occhio alle sorprese.

Thiago Motta balla tra 3-5-2 e 4-3-3, moduli che cambiano soprattutto a seconda di chi vincerà il ballottaggio per la titolarità tra Verde e Manaj. Con quest'ultimo, infatti, il tridente muta in un attacco a due, con Gyasi che gioca più arretrato e Bastoni (o Reca) più avanzato. A centrocampo il ristabilito Bourabia potrebbe rilevare Sala che non è al meglio.

Pronto a schierare la tua fantaformazione su MisterCalcioCup?

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti