Moto
0

Max Giusti protagonista al campionato italiano di moto da cross d'epoca

Il popolare attore emozionato: "Per me sarà un tuffo nel passato"

Max Giusti protagonista al campionato italiano di moto da cross d'epoca

Certi amori non finiscono. Fanno giri immensi e poi ritornano. L’amore di Max Giusti per il motocross è un amore ritrovato. Domenica il popolare attore sarà in gara per il campionato italiano moto da cross d’epoca a Ponte Sfondato, in provincia di Rieti, con 250 concorrenti partecipanti. Giusti torna in pista, lo fa grazie al richiamo di una passione che lo aveva portato per la prima volta ai nastri di partenza a 13 anni. Lo fa per provare a vincere, non per fare una scampagnata.

Nelle ultime settimane ha ripreso ad allenarsi con grande impegno, non vede l’ora di arrivare a domenica: «Lo scorso anno tornai a correre per gioco nel rally di Sardegna, con una moto messa a disposizione dal team Milani. Ma riprovare quelle emozioni mi ha fatto tornare la voglia. Qualche mese fa, quando ero in Bulgaria a girare un film, trovai su Internet a Brescia la moto con la quale correvo da ragazzino. La mitica Ktm 250 due tempi. In questi giorni mi sono allenato con il modello nuovo, la 350 quttro tempi. Domenica saranno in gara tutte le moto d’epoca, divise in categorie, dagli anni 50 alla fine degli anni 80. Sarà una corsa vera, perchè molti collezionisti faranno gareggiare i giovani talenti del motocross italiano. Purtroppo il tempo non mi aiuta. A causa della pioggia potrò provare la moto solo sabato, direttamente in pista. Sono emozionato, perchè sarà un tuffo nel passato. Verrà a vedermi anche mio padre, che quando avevo 18 anni, dopo due incidenti un po’ brutti mi impose di smettere con le corse. Domenica farà il tifo per me!».

Tutte le notizie di Moto

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola