Motomondiale
0

Ducati, Petrucci rivela: "Nel 2014 avevo deciso di smettere"

Il pilota italiano racconta alcuni retroscena sugli inizi della sua carriera e guarda con fiducia al futuro in MotoGP

Ducati, Petrucci rivela:
© EPA

ROMA - "L'unica volta che ho voluto lasciare la mia carriera, me lo ricordo bene, era a Jerez 2014 e l'ho detto a mia madre dopo le qualifiche, ho iniziato a piangere e dicendo: 'Ne ho abbastanza di questo mondo, non mi piace più correre in moto'. Lei mi ha detto di provare ancora una volta il giorno successivo e disputare la gara. Ma durante il warm up mi sono schiantato e ho subito una frattura". Danilo Petrucci racconta così nel corso di un'intervista al sito ufficiale della MotoGP il periodo più buio della propria carriera, quello legato alla frustrazione per i risultati negativi che nel 2014 lo stavano spingendo ad abbandonare le corse. A fargli cambiare idea, ironia del destino, quell'infortunio: "Proprio nel periodo della degenza ho scoperto che mi mancava correre, anche se stavo combattendo ogni volta per non finire ultimo. Non era il mio sogno ma mi mancava anche quella sensazione".

Ducati, Petrucci rivela: "Nel 2014 avevo deciso di smettere"
© Getty Images

Gli obiettivi futuri

Nel frattempo il pilota della Ducati è diventato una certezza per la top class, anche se nella scorsa stagione non ha ottenuto risultati di rilievo. In carriera, però, spicca una vittoria che per l'italiano non è sufficiente per lasciare il segno nel Motomondiale: "Volevo sentirmi più soddisfatto durante la mia vita e ancora non lo sono. Ho vinto una gara ma non è il mio sogno, voglio vincere di più e sono qui per questo motivo. Se non ci pensassi, allora avrei già smesso". 

Tutte le notizie di Motomondiale

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti