Moto3, gara difficile in Qatar per lo Sky Racing Team VR46

Andrea Migno e Celestino Vietti Ramus hanno chiuso fuori dalla zona punti

© Getty Images

LOSAIL - "Una gara molto difficile, in gruppo, combattuta dalla prima curva fino al traguardo. Un vero peccato per l’incidente in cui è stato coinvolto Celestino perché abbiamo perso l’opportunità di fare bene. Era veloce e stava risalendo la classifica. Anche Andrea era nel gruppo, non lontano da lui, ma stava facendo più fatica del previsto a tenere il ritmo". Pablo Nieto, team manager dello Sky Racing Team VR46 commenta così la prima gara della stagione per la classe Moto3, che si è conclusa con Andrea Migno e Celestino Vietti Ramus fuori dalla zona punti rispettivamente in sedicesima e ventottesima posizione.

Gara in salita

"Mi dispiace molto: stavo recuperando e l’incidente non ci voleva. Purtroppo in qualifica non siamo stati perfetti e partire dalla metà della griglia comporta più rischi. Eravamo competitivi, ma nel gruppo i contatti sono più frequenti. Grazie al Team, come sempre, hanno dato il 100%", ha detto Vietti. "Non è stato il risultato che speravo. In gara, mi sono reso conto che ci manca ancora qualcosa per poter essere realmente competitivi sul long run. Non riuscivo ad attaccare e recuperare posizioni è stato difficile. Dobbiamo tornare sui dati e lavorare per trovare il giusto assetto con cui affrontare i prossimi appuntamenti", ha aggiunto Migno.

Moto2 e Moto3: nel 2019 qualifiche come la MotoGp
Guarda il video
Moto2 e Moto3: nel 2019 qualifiche come la MotoGp

Commenti