Corriere dello Sport

MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

MotoGp, Jarvis: «Per battere Marquez ci servirà anche fortuna»

MotoGp, Jarvis: «Per battere Marquez ci servirà anche fortuna»
© LaPresse

Il Managing Director della Yamaha traccia un bilancio di metà stagione: «Rimonta possibile, ma serve sbagliare meno e anche un po' di buona sorte»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 25 luglio 2016 13:55

ROMA - Per rimontare su Marc Marquez e vincere il titolo mondiale, con Lorenzo o Rossi, servirà una buona dose di fortuna. Sono le parole di Linn Jarvis, Managing Director della Yamaha, che traccia  un bilancio della prima metà di stagione. Dopo nove gare Marc Marquez ha vinto lo stesso numero di Gp di Lorenzo (tre) e una in più rispetto a Rossi (due), ma è in testa al mondiale con 48 punti di scarto sul maiorchino e 59 sul Dottore. Un risultato che premia la costanza del pilota Honda, finito sul podio otto volte su nove e sempre andato a punti. Lorenzo invece è reduce da due pessime gare - causa asfalto bagnato - in Olanda e Germania, mentre Rossi ha registrato tre ritiri, due per cadute e uno per ko del motore.

SECONDA META' «Normalmente, avendo vinto cinque gare fino a questo momento, si penserebbe stare in testa al campionato, ma purtroppo nella nostra situazione non è così - spiega Jarvis - spero che nella seconda parte del mondiale riusciremo a ottenere altre cinque vittorie e a essere più concreti». Oltre al lavoro («dobbiamo continuare a dare il massimo» aggiunge) Jarvis è convinto che per ottenere i risultati sperati serva commettere meno errori, ma anche un altro elemento fondamentale: «Non dobbiamo più sbagliare e cercare di battere Marquez in ogni occasione possibile. Per fare questo, però, servirà anche un po' di fortuna» aggiunge.

Tutto sul Motomondiale

Articoli correlati

Commenti