Corriere dello Sport

MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

MotoGp, Espargaro: «All'Aprilia ho ritrovato l'affetto»

MotoGp, Espargaro: «All'Aprilia ho ritrovato l'affetto»
© Getty Images

Il pilota della Suzuki, che l'anno prossimo correrà con il team italiano, spiega perché ha deciso di sposare il progetto della casa di Noale: «Mi hanno dato carta bianca»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 4 agosto 2016 14:46

ROMA - Lascerà la Suzuki per tornare a guidare un'Aprilia nel 2017. L'anno prossimo Aleix Espargaro guiderà di nuovo una moto della scuderia di Noale, dopo l'esperienza con il team Aspar nel 2012 e nel 2013. C'è un pizzico di rammarico per come è andata con la casa giapponese, ma la nuova avventura entusiasma il pilota di Granollers: «Non ho mai ricevuto molto affetto in Suzuki, mentre l'Aprilia me lo ha sempre dimostrato - spiega - è questo che mi entusiasma, sapere che lì hanno fiducia in me. Mi hanno sempre fatto capire che ero una priorità per il loro progetto e questo rende felice un pilota - aggiunge - sono motivatissimo dalla possibilità che mi hanno offerto, mi hanno dato carta bianca».

BASE DI PARTENZA Nonostante i miglioramenti mostrati in questo 2016, l'Aprilia è ancora distante dai risultati sperati, ma Espargaro è fiducioso nel progetto: «Quando sono arrivato in Suzuki la base di partenza era molto peggio rispetto a quella dell'Aprilia - dice - credo che in questi due anni abbiano lavorato molto bene. Negli anni all'Aspar la moto, all'inizio, era praticamente una SuperBike con i freni in carbonio e poco più. Poi siamo diventati molto competitivi».

Il calendario del 2016

Articoli correlati

Commenti