Corriere dello Sport

MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

Moto2, Baldassarri: «Sogno la MotoGp, ma non ho fretta»

Moto2, Baldassarri: «Sogno la MotoGp, ma non ho fretta»
© Getty Images

Il pilota del Team Forward vuole fare il salto di categoria, ma non prima di sentirsi veramente pronto. Per il 2017 sta lavorando molto sul suo stile di guida

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 1 marzo 2017 15:37

ROMA - «Fosse per me andrei in MotoGp anche domani, anche perché più le moto sono grandi più sono adatte a me, che sono alto e grosso». Lorenzo Baldassarri, pilota del Team Forward in Moto2, rivela le sue ambizioni al magazine tedesco SpeedWeek. «La MotoGp è il mio sogno, farei qualsiasi cosa, ma l’importante è non accelerare troppo i tempi. Voglio fare questo passo solo quando sarò pronto». Ad ogni modo, Baldassarri sa bene che se vorrà fare il salto di categoria dovrà lottare al vertice e proprio per questo sta cercando di migliorare il suo stile di guida.

RISPETTO «Mi sto preparando accuratamente per la nuova stagione. Durante l’inverno ho riguardato tutte le gare del 2016 e anche alcune sessioni di allenamento. Ho analizzato il mio stile e l’ho paragonato a quelle degli altri piloti. E poi c’è sempre qualcuno dell’Accademia VR46 che ci osserva e ci dà consigli, a volte anche Valentino Rossi quando ha tempo - aggiunge - so di essere sotto pressione, ma la squadra sta cercando di non farmelo sentire». E proprio a proposito dell’Accademia, Baldassarri commenta l’arrivo in Moto2 di Francesco Bagnaia, un altro membro dell’Academy di Rossi che correrà proprio con la scuderia di Valentino. «C’è molto rispetto tra di noi, credo che le cose andranno a posto. come già succede con il mio compagno di squadra Luca Marini (il fratellastro di Rossi, pure proveniente dall’Academy, ndr): in pista siamo avversari, ma ai box siamo molto amici. Ci aiutiamo a vicenda dandoci consigli nelle sessioni di allenamento».

Tutto sul motomondiale

Articoli correlati

Commenti