MotoGp Qatar, Rossi: «Siamo al livello dello scorso anno»
© AFPS
MotoGp
0

MotoGp Qatar, Rossi: «Siamo al livello dello scorso anno»

Il pilota Yamaha raddrizza in pista le performance non eccellenti delle qualifiche grazie a un quinto posto, ma resta tanto da migliorare

LOSAIL - Valentino Rossi riesce non nell’impresa, ma almeno limita i danni: risale dal quattordicesimo posto in griglia al quinto posto al traguardo in Qatar. «Sono contento, è stata una bellissima gara dove mi sono divertito e dove ho fatto dei bei sorpassi. Il quinto posto è un risultato positivo, considerando come sta andando il weekend, ma la parte brutta è il fatto che siamo messi più o meno come lo scorso anno» ha detto al termine della gara.
ALTRE PISTE DIFFICILI - «Ho paura di soffrire in altre piste, abbiamo disputato il GP del Qatar esattamente come lo scorso anno» ha dichiarato il pilota italiano, quinto al traguardo, ai microfoni di Sky. Sulla pole di Vinales, non confermata poi in gara con lo spagnolo che ha chiuso settimo, Rossi dice che «Ieri è stato impressionante, ha fatto paura, tanto di cappello. Il problema è che in gara non puoi guidare sempre così, dopo un po' di giri cominciamo a scivolare e siamo in difficoltà in accelerazione rispetto agli altri che riescono a mettere giù più grip e cavalli. In Qatar la gomma scivola ma rimane costante, però mi sembra che siamo lì. Oggi abbiamo lavorato bene con la squadra, siamo stati bravi, dopo il warm up abbiamo fatto un'altra mossa: abbiamo rischiato ma in gara mi sono sentito bene». Proprio sullo sviluppo della Yamaha Rossi commenta: «Non penso che si possa parlare di gomme difettose perchè questo e' un problema della moto. Siamo sempre alla ricerca di un grip dietro e tante volte andiamo a rovinare quello di buono che c'e' davanti».
INVITO AD HAMILTON - Valentino ha poi raccontato del suo incontro con Lewis Hamilton, con il campione di F1 ospite d’eccezione in Qatar. «E’ stata una bella chiacchierata, è stato molto bello stare assieme. E' un grande, ha tanta passione per il motorsport e mi sono trovato bene. L'ho inviato al ranch e lui mi ha detto che verrà». Sulla possibilità che un giorno i due scambino i posti di guida Rossi dice che «sarebbe bellissimo guidare la Mercedes e anche per lui guidare la M1. Spero che un giorno potrà capitare anche se è difficile organizzare una cosa del genere».

Trionfo Dovizioso

Tutte le news

Vedi tutte le news di MotoGp

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti