Iannone: moto in fiamme a Valencia, ma c'è solo tanta paura
© Getty Images
MotoGp
0

Iannone: moto in fiamme a Valencia, ma c'è solo tanta paura

L'Aprilia RS-GP del pilota abruzzese ha preso fuoco durante le sessioni del mattino. Pilota illeso, ma  prove sospese per qualche minuto Marquez il più veloce fino a ora

VALENCIA - La seconda giornata di test a Valencia è iniziata malissimo per l'Aprilia. Non tanto per la caduta di Aleix Espargaro, senza conseguenze per il pilota, quanto per l'imprevisto occorso ad Andrea Iannone. Il pilota di Vasto è stato costretto fermarsi alla curva 1 perché la sua RS-GP è andata in fiamme. Per fortuna il pilota ha avuto il tempo necessario per fermarsi ed evitare gravi conseguenze. Pur avendo evitato il peggio, l'Aprilia dell'abruzzese ha lasciato del liquido in pista, ragione per cui è stata esposta la bandiera rossa ed è stata interrotta la sessione per permettere ai commissari di pulire ogni residuo dall'asfalto.

Moto Gp, Rossi già proiettato verso il 2020

Marquez va veloce

Nella prima metà della seconda giornata è stato comunque Marc Marquez a fare registrare il miglior tempo: lo spagnolo della Honda ha girato in 1'30"664. A 21 millesimi si è piazzato Pol Espargaro (Red Bull Ktm), seguito ad un decimo da Franco Morbidelli (Petronas Yamaha). In casa Ducati, Andrea Dovizioso (Ducati Team) è il miglior pilota nella classifica dei tempi registrando il settimo tempo mentre Jack Miller (Pramac Racing), seconda miglior Desmo, è nono e Michele Pirro, collaudatore del costruttore di Borgo Panigale è 15°.

Tutte le notizie di MotoGp

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti