MotoGp, Crutchlow: "Non sono come Rossi, penso di ritirarmi"

Il pilota inglese ha trentaquattro anni e il 2020 potrebbe essere l'ultimo anno in sella a una MotoGp
MotoGp, Crutchlow: "Non sono come Rossi, penso di ritirarmi"© EPA

ROMA - Il 2020 potrebbe essere l'ultimo anno in cui vedremo Cal Crutchlow in sella a una MotoGp. Il pilota britannico, tra i più amati del Motomondiale, ha un contratto con la Honda cliente in scadenza al termine della prossima stagione e ammette di pensare concretamente al ritiro: "Ho ancora un contratto con Honda fino alla fine del 2020 e ho sempre pensato che sarebbe stato il mio ultimo contratto in MotoGP. Adesso sono un pilota migliore, ma guido una moto più complicata e, soprattutto, il livello della concorrenza è aumentato sensibilmente”.

Il confronto con Rossi

Il classe 1985 a trentaquattro anni pensa di aver raggiunto il capolinea in MotoGp e in un'intervista a Speedweek traccia un parallelismo con un pilota come Valentino Rossi, che a quarantanni non sembra avere intenzione di mollare: “Il mio corpo è segnato da diversi infortuni. Non solo a causa del brutto incidente del 2018 in Australia, ma in generale. Potrei smettere dopo il 2020 e condurre una vita normale. Ci sono altri colleghi della mia età che invece sembrano gestire meglio gli acciacchi, Rossi ad esempio. Ha 40 anni e apparentemente non ha particolari problemi. Per me è diverso”. 

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti