MotoGp
0

Quartararo: "Mondiale? Voglio giocarmi le mie carte"

Il pilota della Petronas si sente già competitivo quest'anno: nel 2021 affiancherà Vinales sulla Yamaha ufficiale in MotoGP

Quartararo:
© Getty Images

ROMA - “Quest’anno parto sin dall’inizio con una moto factory come Vinales e Rossi. La M1 2020 ha molto più potenziale, dovrò un po’ adattarmi, ma spero di tornare a gareggiare il prima possibile”. E' un Fabio Quartararo fiducioso e concentrato, nonostante la pausa forzata in MotoGP, quello che risponde alle domande del sito ufficiale del Motomondiale e che non nasconde di essere tra gli outsider per provare a strappare il titolo a Marquez apparso peraltro non brillantissimo: “Voglio giocarmi le mie carte già quest’anno, dipenderà molto da come inizierà la stagione. Le possibilità di correre ogni domenica per posizioni di rilievo ci sono tutte e quindi ci sono anche grandi chance di migliorare la mia posizione in campionato ottenuta nel 2019. Non voglio considerare il 2020 come un anno di transizione in attesa di approdare nel team ufficiale nel 2021, già quest’anno avrò una moto factory e poi cambierò semplicemente team”.

Quartararo: "Mondiale? Voglio giocarmi le mie carte"
© Getty Images

Pausa forzata

Per la Yamaha, spiega il pilota del team Petronas, queste settimane di stop tra rinvii e cancellazioni delle gare a causa dell'emergenza coronavirus possono servire per continuare a lavorare sulla moto che comunque era pronta per l'avvio della stagione: “Noi eravamo pronti al 100% per iniziare la stagione, la moto è un’evoluzione di quella del 2019 senza particolari novità ma con miglioramenti in tutte le aree, perciò mi sentivo pronto ad iniziare il campionato. Anche in Yamaha, comunque, sfrutteranno questo tempo supplementare per continuare a lavorare sulla M1”.

Tutte le notizie di MotoGp

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti