MotoGp
0

MotoGp, Petrucci: "Il rapporto con Ducati non continuerà"

Il pilota umbro ha ammesso come, dopo l'accordo siglato con Miller, non ci siano possibilità che resti in MotoGP con Borgo Panigale

MotoGp, Petrucci:
© EPA

TERNI - “La Ducati ha deciso di non continuare il nostro rapporto”. Secco, categorico. Danilo Petrucci guarda in faccia la realtà e ammette che per lui non c’è più posto nella Ducati ufficiale in MotoGP. È vero che non c’è ancora nulla di ufficiale, se non l’arrivo di Jack Miller, ma il pilota ternano sembra consapevole che dovrà guardarsi intorno a fine stagione.

Aprila e Superbike possibilità concrete

Borgo Panigale, dopo aver promosso il pilota australiano attualmente con il team Pramac, deve ancora sciogliere le riserve sulla seconda moto ma Andrea Dovizioso sembra essere il grande favorito se si dovesse trovare un accordo sulla riduzione dell’ingaggio. Se però anche Dovi dovesse lasciare la Rossa a due ruote, sembra che la Ducati sia orientata a promuovere Pecco Bagnaia, anche lui nel team Pramac, piuttosto che confermare Petrucci.

Un colpo duro da accettare ma accettato con grande classe dal pilota umbro come ammesso ai microfoni del Tgr Umbria: “Soltanto un anno fa vincevo al Mugello. Quindi vorrei continuare a farlo ancora. Li ringrazio per l’esperienza, c’è ancora quest’anno in cui possiamo toglierci delle soddisfazioni, quindi sono fiducioso e spero che cominci presto. È chiaro che mi dispiace, ma il mio obiettivo è rimanere in MotoGP”.

Nella categoria regina l’unico posto libero sembra essere quello della Aprilia, che lo considera la prima alternativa nel caso in cui ad Andrea Iannone fosse confermata la squalifica per il caso doping. L’alternativa sarebbe il Mondiale Superbike sempre con la Ducati.

Tutte le notizie di MotoGp

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti