MotoGp, Lorenzo: "Marquez è il grande favorito ma le cose cambiano"

Il pilota maiorchino ammette che il connazionale rimane l'uomo da battere ma che il mezzo rimane sempre fondamentale ai fini del risultato
MotoGp, Lorenzo: "Marquez è il grande favorito ma le cose cambiano"© Getty Images
TagslorenzoMotogpmarquez

ROMA - "Ovviamente, Marquez è il favorito. Vince ininterrottamente dal 2014, con l'eccezione dell'anno in cui ho vinto io il Mondiale (il 2015, ndr) e questo dice tutto. È arrivato in MotoGp e ha vinto all'esordio, e si è ripetuto quasi sempre. In questo momento Marc è il migliore, ed è difficile batterlo per gli altri, ma le cose cambiano". Jorge Lorenzo fa le carte al motomondiale che partirà tra dodici giorni a Jerez.

Mezzo è fondamentale

Il cinque volte campione del mondo, ritiratosi alla fine dello scorso anno e oggi tester della Yamaha, sottolinea l’importanza del mezzo: "A differenza del Trial, in MotoGp la moto è molto importante, ci sono tanti aspetti che contano: motore, ciclistica, elettronica” sottolinea il maiorchino. “Se Marc dovesse avere problemi con la moto, o se la Honda non dovesse essere sufficientemente competitiva, potrebbe trovarsi in difficoltà contro la Yamaha di Quartararo, che è velocissimo e molto forte, o di Maverick, che in questo momento gode di una posizione di grande forza mentale. E non bisogna dimenticarsi di Dovi, Valentino o Rins con la sua Suzuki”.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti